Compravano auto e le rivendevano prima che si accorgessero della truffa

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

polizia

PROVINCIA – Nell’ambito di attività di contrasto ai reati contro il patrimonio, il personale della Squadra Mobile della Questura di Teramo ha individuato una gruppo criminale dedito alle truffe ai danni di società finanziarie e di leasing mediante l’acquisto di autovetture di lusso.

Il sodalizio criminale, mostrando una struttura ben organizzata ed efficiente, acquistava auto di lusso attingendo a formule di finanziamento o di leasing.

Al fine di ottenere l’erogazione delle somme, i truffatori producevano copie di buste paga, dichiarazioni dei redditi e altra documentazione falsificata per apparire credibili agli occhi degli ignari venditori, riuscendo a trarre in inganno anche le stese società finanziarie.

Ottenuto il finanziamento e quindi il possesso dell’autovettura, in pochissimo tempo venivano effettuati molteplici una serie di passaggi di proprietà al fine di non consentirne il recupero da parte delle società finanziarie, che nel frattempo non vedevano pagate le rate del credito.

Gli indagati, vendevano i veicoli sia nei circuiti tradizionali (concessionarie e autosaloni) che tramite annunci sulla rete nei portali specializzati nella vendita di autovetture.

L’attività investigativa ha consentito così di individuare quattro persone che sono state deferite all’A.G. per il reato di truffa e falsificazione di documenti.

Le indagini non sono ancora concluse in quanto sono incorso ulteriori accertamenti al fine di individuare ulteriori complici del sodalizio criminale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *