Sicurezza nei lavori agricoli

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

lavoro“Oltre 420 domande già pervenute e altrettante in arrivo, sono il segno di come gli operatori agricoli abbiano compreso l’importanza della sicurezza e della prevenzione nel settore. Il rischio infortuni, anche mortali, è molto elevato in agricoltura, e le Marche con le oltre 46mila aziende attive risultano particolarmente esposte. Gli incidenti sono in calo, ma dobbiamo proseguire nelle azioni di formazione e sostegno alla messa in sicurezza di macchinari e attrezzature per favorire questa tendenza, in attuazione del Piano di sicurezza del lavoro agricolo, a cui partecipano oltre alla Regione e all’Inail, anche le parti sociali”. Così l’assessore all’Agricoltura Maura Malaspina, partecipando alla conferenza stampa di presentazione del bando per l’adeguamento delle trattrici, a cui ha preso parte il direttore dell’Inail regionale, Antonella Onofri. “Nelle Marche diminuiscono gli infortuni – ha detto Onofri – in tutti i settori: in particolare in quello dell’agricoltura si è registrato un calo del 9% dal 2012 rispetto al 2011, anche se è difficile quantificare quanto questo dato sia da attribuire alla crisi economica in atto e quanto alla intensa attività prevenzionale svolta in sinergia con istituzioni e  associazioni, datoriali e di lavoratori. L’Inail Marche ha messo in campo risorse finanziarie e professionali nello specifico settore agricolo e, per quanto riguarda l’iniziativa finalizzata all’adeguamento  delle trattrici,intende impegnarsi  anche per il prossimo futuro”.

Il bando per la messa in sicurezza delle trattrici agricole – in scadenza il 31 ottobre – finalizzato a limitare le situazioni di rischio per la salute degli operatori del comparto agricolo, è un importante risultato della sinergia fra INAIL e Regione. Con la stipula dell’accordo dell’11/5/2012 e la successiva approvazione del Programma di attuazione del Piano Regionale di Prevenzione in Agricoltura e Silvicoltura (1/8/2012), la Regione Marche (Assessorati Agricoltura e Salute) e l’INAIL hanno infatti ulteriormente sviluppato il loro impegno diretto e concreto nel settore della sicurezza in agricoltura. Tale impegno – già particolarmente attivo in virtù delle tante attività avviate dapprima tra INAIL, Assessorato alla Salute e Parti sociali del settore –  si è infatti ulteriormente rafforzato, per poter dare risposte ancora più concrete volte a ridurre il fenomeno infortunistico in agricoltura, con il coinvolgimento dell’Assessorato all’Agricoltura Forestazione e Pesca, nell’ottica di condividere sempre maggiori risorse verso l’unico obiettivo del miglioramento della sicurezza negli ambienti di lavoro

Questa iniziativa fa dunque parte del più ampio Piano di prevenzione in Agricoltura e Silvicoltura, che vede partecipi – oltre al servizio Agricoltura della Regione Marche, l’INAIL, il Dipartimento Salute e Servizi Sociali, l’Agenzia Sanitaria Regionale, il Dipartimento salute e Servizi Sociali – l’Agenzia Regionale Sanitaria (ARS), l’ASUR, le Organizzazioni Professionali e Sindacali operanti in agricoltura nonché l’Agenzia Servizi Settore Agroalimentare delle Marche (ASSAM). Per l’attuazione del Piano nel suo complesso sono stati stanziati € 800.000, provenienti da fondi del PSR (Piano Sanitario Regionale), dal Ministero del Lavoro, da risorse dalla Direzione regionale INAIL delle Marche. Le attività del Piano in questione prevedono interventi rivolti alla Sensibilizzazione, Informazione, Formazione, Messa in sicurezza delle macchine (di cui al bando citato), nonché al Monitoraggio ed ai Controlli e vigilanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *