Prosegue la mostra su Don Milani ad Acquaviva Picena

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

mostra BarbianaACQUAVIVA PICENA – E’ stata inaugurata nei giorni scorsa la mostra fotografica itinerante nazionale “Barbiana: il silenzio diventa voce” che andrà avanti fino a venerdì 25 ottobre.
L’iniziativa è organizzata dal comitato provinciale dell’Unione Sportiva Acli di Ascoli Piceno e rientra nel progetto “La funzione educativa dello sport” realizzato nel territorio regionale.
Lo sport, infatti, venne tenuto in considerazione da Don Milani che costruì a Barbiana una piscina insegnando ai suoi allievi il nuoto che poteva essere utile anche nel resto della vita. La mostra, che è stata ospitata in varie città italiane, è organizzata in collaborazione con l’amministrazione comunale di Acquaviva Picena e con la Fondazione Don Lorenzo Milani di Firenze e rimarrà aperta nei seguenti giorni ed orari lunedi 21 (dalle 15 alle 19), martedì 22 (dalle 9 alle 12,30 e dalle 16 alle 19), mercoledì 23 (dalle 9 alle 12), giovedì 24 (dalle 9 alle 12,30 e dalle 16 alle 19), venerdì 25 (dalle 9 alle 12,30 e dalle 16 alle 19).

Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti in rappresentanza dell’amministrazione comunale il vice sindaco Renato Cameli ed i consiglieri Luca Balletta e Mimma Massicci e Giulio Lucidi per l’U.S. Acli provinciale.
“Il titolo della mostra – ha detto il presidente della Fondazione Don Lorenzo Milani Michele Gesualdi (uno dei primi allievi della scuola di Barbiana) – è emblematico per una realtà in cui dal silenzio del non sapere, i figli dei poveri e degli emarginati hanno acquisito la consapevolezza che il sapere e la parola rendono uguali.
A Barbiana quel silenzio si è fatto voce. Ha fatto emergere un messaggio forte che è stato capace di parlare molto lontano, sia come tempo che come luogo e che ancora oggi continua a muovere, a commuovere, ad esaltare o a urtare”. La mostra viene esposta, da alcuni anni, con successo in varie località italiane e presenta la vita di Don Milani, la sua giovinezza, gli anni del seminario, l’attivo a Barbiana, la nascita della scuola ed i suoi sviluppi. Si tratta di scatti che si concentrano soprattutto sugli anni trascorsi a Barbiana, il luogo, i volti e le atmosfere che don Milani trovò in quel pezzo di mondo ai margini della società. La mostra ha valenza didattica e divulgativa, progettata ad uso delle scuole, parrocchie, gruppi culturali e spazi d’incontro”.

Per informazioni ci si può rivolgere ai seguenti recapiti ascolipiceno.usacli@acli.it oppure 0736982746

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *