Gusta l’arancione

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Gusta l'arancione

Sabato 19 ottobre nel Cortile d’Onore della Rocca demaniale di Gradara (PU) si è svolta la Cerimonia di consegna delle Bandiere Arancioni – il prestigioso riconoscimento di qualità turistico-ambientale dedicata ai piccoli borghi dell’entroterra – ai 19 Comuni delle Marche che hanno soddisfatto i requisiti stringenti imposti dal Touring Club Italiano per individuare le località meritevoli.

Due i Comuni Bandiera Arancione della nostra Diocesi di Ascoli Piceno: Acquaviva Picena e Ripatransone.

La cerimonia è stata presieduta da Antonio Canzian (Vice Presidente della Regione Marche), Simonella Coen (Console della Regione Marche del Touring Club Italiano), Claudio Minardi (Assessore al Turismo della Provincia di Pesaro-Urbino) e Giuliano Ciabocco (Referente della Regione Marche per l’Associazione Paesi Bandiera Arancione).

Al termine della consegna delle Bandiere Arancioni ai 19 Comuni virtuosi, sono stati consegnati 3 ulteriori riconoscimenti “Gusta L’Arancione” 2013 ai Comuni di Acquaviva Picena, Gradara e Mercatello sul Metauro, per il particolare dinamismo e l’attività di promozione turistica svolta, anche sul web e sui social media.

Acquaviva Picena è Bandiera Arancione perché “La località si distingue per l’efficiente servizio di informazioni turistiche, garantito dall’apposito ufficio, accogliente, ben visibile e integrato negli elementi architettonici tipici locali. Il centro storico, ricco di attrattori storico-culturali di valore, si presenta omogeneo e ben conservato e contribuisce a creare un’atmosfera tipica. Ottima è anche l’accoglienza che i residenti riservano ai visitatori”.

Per il Comune di Acquaviva Picena erano presenti il Sindaco Avv. Pierpaolo Rosetti e l’Assessore al turismo e cultura Elisabetta Rossi, la quale al termine della manifestazione ha dichiarato “E’ stata un’enorme soddisfazione ricevere l’ulteriore premio “Gusta L’Arancione” 2013 assegnato a soli tre Comuni marchigiani, dei diciannove Bandiera Arancione; questo dimostra che l’impegno e le sinergie messi in campo dall’Amministrazione comunale Rosetti iniziano a portare dei frutti, che gratificano il nostro operato. Siamo davvero lieti di far parte del network Touring Club e dell’Associazione Paesi Bandiera Arancione, poiché crediamo che per i piccoli borghi è fondamentale fare rete per avere la stessa visibilità delle grandi città e mostrare le proprie potenzialità, dalla cultura all’enogastronomia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *