Festa a Pagliare nel segno del saltarello e della cultura contadina

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

foto sagra

SPINETOLI – I colori, i suoni, le emozioni della cultura popolare del Sud delle Marche saranno i protagonisti assoluti della tappa conclusiva del progetto “Tradizioni e Memorie” in programma domenica 20 ottobre, nella sala del teatro “B. Gigli” di Pagliare del Tronto.

L’iniziativa, promossa dalla Provincia in collaborazione con il Comune di Spinetoli e il “Centro Studi Tradizioni Picene”, sarà introdotta, alle ore 17, dalla presentazione del volume “L’Aratro e la Barca” (Librati editore) a cura del prof. Mario Polia che illustrerà, con la sua consueta competenza e passione per la ricerca, i contenuti di un’opera incentrata sulle testimonianze degli anziani piceni raccolte, negli anni scorsi, da appassionati e associazioni del territorio.

“Si tratta di un ricchissimo bagaglio storiografico fatto di aneddoti, proverbi, preghiere, filastrocche e modi di dire sospesi tra il superstizioso e il rituale che sono stati tramandati, di generazione in generazione, dai nostri avi, forse ultimi autentici baluardi di una cultura radicata su valori forti e genuini” spiega l’Assessore alla Cultura, Identità locali e Pubblica Istruzione Andrea Maria Antonini che, per l’occasione, ripercorrerà i momenti salienti di un progetto che ha acceso idealmente i riflettori su tante realtà dell’Ascolano, dalla montagna alla riviera, passando per la vallata.

Presenti in sala, oltre al Sindaco di Spinetoli Angelo Canala e al consigliere delegato alla Cultura Carlo Damiani, anche i numerosi collaboratori e volontari che, individualmente, in gruppo o per conto di associazioni, hanno contribuito a tenere viva la cosiddetta “memoria dei superstiti” realizzando interviste sul campo.

La serata proseguirà poi nel segno del saltarello, con la possibilità per tutti i presenti all’evento di effettuare uno stage gratuito con i maestri Marco Meo e Sara Piatanesi. A seguire, dopo un gustoso buffet a base di piatti tipici, si terrà l’esibizione del gruppo musicale “Lu Trainand” che eseguirà brani attinti dalla miglior tradizione popolare delle Marche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *