Degrado della città? Elio Core chiede un incontro

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Incontro Gaspari, Comitati di Quartiere

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pubblichiamo la lettera giuntaci in redazione da parte di Elio Core: “Nella qualità di Presidente del Comitato di quartiere di Porto D’Ascoli Centro e come membro effettivo della commissione per la raccolta differenziata presso il comune di San Benedetto del Tronto, a seguito di numerose lamentele e proteste, pervenute dai cittadini sulla raccolta differenziata e sulla sporcizia che si riscontra lungo le vie dell’intera città, le rappresento la necessità di porre in essere tutti gli strumenti atti a risolvere definitivamente detto problema.

Ho chiesto recentemente un incontro in rappresentanza dei quartieri per la convocazione di un tavolo tecnico ove fossero presenti la Piceambiente, il Comune, ovviamente unitamente a tutti i presidenti dei Comitati di quartieri per capire le problematiche relative al disservizio della raccolta differenziata.

Purtroppo sino ad oggi si assiste solo ad un assordante silenzio da parte delle Istituzioni Locali

Più volte abbiamo segnalato i cumuli di immondizia lungo le strade delle vie cittadine e dei marciapiedi; conferimenti sbagliati ed una raccolta poco efficiente stanno proiettando una cattiva immagine della città.

I cassonetti posti lungo i cigli dei marciapiedi sono sporchi, emanano cattivi odori e necessitano periodicamente di una disinfestazione al fine di prevenire malattie infettive.

Nelle ore notturne cani randagi, gatti e topi, bucano i sacchetti ed i miasmi si riversano sulle strade con odori nauseabondi.

A tutto ciò si aggiunge la scarsa pulizia delle strade della città che necessita ogni giorno di interventi accurati. Intere vie lasciate nel degrado senza la presenza di alcun operatore ecologico, vie sporche e lasciate nel degrado con carte e ciuffi di erbe presenti sui marciapiedi, peraltro con presenza di sterco di cani in moltissime zone della città. Un quadro di degrado impressionante ed un senso di abbandono a cui occorre porre rimedio con urgenza.

È noto a tutti che la Riviera delle Palme vive essenzialmente di turismo, la scarsa pulizia delle strade , il degrado presente in ogni angolo della città, certamente non contribuiscono a proiettare una immagine positiva per i turisti.

Per le motivazioni espresse in premessa si chiede alle Istituzioni Locali di istituire un tavolo tecnico per capire e risolvere il problema della raccolta differenziata

Nessuno pone in discussione il meccanismo della raccolta differenziata che ha raggiunto la considerevole percentuale del 65% ma nemmeno si può sottacere il disservizio presente in città a fronte di tasse pagate dai cittadini.

In conclusione si chiede il sollecito per un incontro tra tutti i presidenti dei quartieri, dei responsabili della piceambiente e dei tecnici del Comune per discutere ed individuare la soluzione del problema non più rinviabile. Nell’attesa di ricevere un positivo riscontro, mi pregio inviarle distinti saluti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *