Bioetica ed appropriatezza nel percorso riabilitativo in tempo di crisi economica

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Medici-Fioroni

Articolo del Dott. Alfredo Fioroni
Dirigente Medico U.O. di Medicina Riabilitativa Area Vasta 5
Presidente AMCI sez. Diocesana San Benedetto del Tronto

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – È questo il tema dell’evento formativo organizzato dalla Unità Operativa di Medicina Riabilitativa della Area Vasta 5 di San Benedetto del Tronto e dalla locale sezione Diocesana dell’ Associazione Medici Cattolici Italiani, presso l’Auditorium comunale di San Benedetto del Tronto, sabato 19 Ottobre 2013 a cui sarà presente anche il nostro Vescovo S.E.R. Mons. Gervasio Gestori.

In tempi di crisi economica e valoriale come quelli che stiamo vivendo, di fronte al drammatico incremento del numero di “persone con disabilità”, è costume diffuso confrontare e soppesare senza appropriatezza ed equità, l’etica e l’economia, erigendo la prima a paladino della vita del buono, del giusto e considerando la seconda la “disciplina” della riduzione dei costi e dell’utilitarismo. Questo rappresenta una pericolosa semplificazione, se non, a volte, uno strumento demagogico.

Dal giuramento di Ippocrate, ai codici deontologici, alle raccomandazioni OMS emerge a chiare lettere la necessità di un impiego appropriato e scientifico delle risorse.

A nostro avviso, l’appropriatezza intesa come “il risultato di un processo decisionale che assicura il massimo beneficio netto per la salute del paziente, nell’ambito delle risorse che la società rende disponibili” oltre che un obbligo per gli operatori sanitari, può rappresentare una possibilità di sintesi tra questi due approcci apparentemente distanti.

E’ auspicabile che ogni operatore sanitario, nel fare delle scelte che comportino prevedibili effetti sociali, sia in grado di giustificare a se stesso e agli altri i criteri condivisi ai quali si ispira.

L’iscrizione è gratuita, l’evento rilascia crediti formativi per tutti gli operatori sanitari.

Vista l’attualità e le rilevanti implicazioni etiche e sociali connesse all’argomento l’evento è aperto a tutti i cittadini.

Relatori:
Don Vinicio Albanesi Presidente Comunità di Capodarco Presidente Consiglio di indirizzo e verifica INRCA
Dott. Remo Appignanesi Direttore Sanitario del Presidio ospedaliero Area Vasta 5 Marche, San Benedetto del Tronto
Dott. Nedo Iobbi Direttore f.f. U.O. Medicina Riabilitativa AV5
Mons. Vincenzo Catani Assistente Unitalsi San Benedetto del Tronto
Dott. Sabatino Di Serafino Presidente Unitalsi San Benedetto del Tronto
Dott. Alfredo Fioroni Dirigente medico U.O.. Medicina Riabilitativa Area Vasta 5 Marche San Benedetto del Tronto
Dott.ssa Francesca Giorgi Dirigente Medico U.O. Oncologia Area Vasta 5 Marche San Benedetto del Tronto
Dott.ssa Masha Moretti Unitalsi San Benedetto del Tronto
Dott.ssa Giovanna Picciotti Direttore di Macrostruttura – Distretto Area Vasta 5 Marche San Benedetto del Tronto
Dott. Giuseppe Romani Medico di Medicina Generale
Dott. Domenico Sabatini Gerontologo
Diac. Umberto Silenzi Direttore Caritas Diocesana S. Benedetto del Tronto
Dott. Walter Siquini Direttore U.O. di Chirurgia Area Vasta 5 Marche San Benedetto del Tronto
Nadio Talamonti Infermiere professionale U.O. Chirurgia Area Vasta 5 Marche San Benedetto del Tronto

programma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *