Come gestire i rifiuti agricoli, il Comune di Cupra Maritima lo spiega

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

lavoroCUPRA MARITTIMA – Si è tenuto lo scorso giovedì 26 settembre presso la sala consiliare del Comune di Cupra Marittima il seminario rivolto agli imprenditori agricoli operanti nel territorio, incentrato su “Norme e adempimenti per la gestione del rifiuti agricoli”. Il breve ma intenso corso, della durata di circa tre ore, è stato tenuto dai responsabili della Picenambiente Leonardo Collina e Riccardo Lelli, e dai tecnici dell’Ufficio Ambiente di Cupra Lorenzo Picchietti e Luca Vagnoni, che hanno illustrato sia il quadro normativo che gli aspetti pratici per mettere in atto una corretta gestione di tutto quello che un’azienda agricola deve necessariamente smaltire, onde evitare di ricorrere in spiacevoli sanzioni. Spesso infatti non sembra chiaro come comportarsi con i materiali di scarto e rifiuti generati da questo tipo di attività: teli, reti antigrandine, pallets, contenitori per concimi e fitofarmaci, olii esausti e tantissimo altro. Perciò i partecipanti hanno ascoltato con interesse quanto spiegato loro. In particolare è stato ribadito più volte il concetto che questi rifiuti vanno classificati come rifiuti speciali e non possono essere smaltiti nel normale ciclo di raccolta dei rifiuti urbani. Data la loro natura e la loro potenziale pericolosità per l’ambiente se non trattati correttamente, devono seguire un procedimento specifico sia per lo stoccaggio in depositi temporanei che per la loro raccolta e smaltimento o recupero da parte delle ditte specializzate. Durante la serata è stato inoltre toccato il tema dello smaltimento dei rifiuti di origine vegetale, come ad esempio potature di piante, scarti, eccetera. Questi non possono assolutamente essere bruciati, come purtroppo accade invece ancora fin troppo spesso, ma devono essere reimpiegati nelle attività agricole, oppure conferiti come rifiuto presso ditte specializzate e autorizzate a norma di legge. Insomma davvero molte informazioni utili sono state trasmesse ai partecipanti, ai quali verrà consegnato un attestato di partecipazioni, e si spera che tutti possano seguire queste semplici ma importanti regole. L’esigenza di questa iniziativa è nata infatti dalla volontà dell’assessore all’ambiente Marco Malaigia e dell’assessore ai rapporti con i quartieri Alessandro Carosi di voler offrire risposte ben precise ai dubbi degli agricoltori su, appunto, la gestione dei rifiuti. Per ulteriori informazioni è possibile recarsi presso l’Ufficio Ambiente del Comune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *