Al via la commissione sullo stadio

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

consiglio

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In poco più di quattro ore il Consiglio comunale del 30 settembre ha varato la manovra finanziaria di riequilibrio di bilancio e approvato tutti i punti all’ordine del giorno.

In apertura di seduta Gambini del Movimento 5 Stelle ha chiesto lumi in merito all’impiego di 19 dipendenti comunali, di cui 15 a tempo pieno, che vengono destinati alla gestione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani. “E’ necessario e indispensabile avere così tanto personale – ha accusato Gambini – il cui costo complessivo ammonta a 510 mila euro l’anno? Non è possibile ottimizzare l’utilizzo delle risorse per ridurre i costi?”. Ha risposto l’assessore all’ambiente Canducci, elencando tutti i costi del servizio e specificando le attività svolte da ciascun dipendente addetto.

Si è passati poi alla discussione della delibera che ha individuato i 12 componenti della commissione consiliare di indagine per verifica dei fatti riguardanti i lavori di messa a norma dello stadio Riviera delle Palme e realizzazione di impianto fotovoltaico.

Emili (Pd) ha chiesto maggiore chiarezza su durata, tipologia di azione, se si possono prevedere audizioni di specialisti e se queste possano essere pubbliche o private. “La delibera è troppo blanda, evasiva, generica – ha esordito Emili – se si vuole fare un lavoro serio di indagine è necessario definire criteri che regolamentino la commissione”.

Da più consiglieri (Piunti – Pdl, Pellei – Udc, Gambini – M5S, Del Zompo – Idv) è stato chiesto di definire i tempi di azione della commissione. Mentre per Bovara (Città Aperta) la questione temporale è relativa e dipende dalle capacità della commissione di fare luce sulla questione. Gabrielli (Pdl) ha ribadito la necessità di individuare il Presidente tra i consiglieri di minoranza.

Gaspari ha precisato che non si sono voluti mettere limiti all’autonomia della Commissione che potrà prendersi tutto il tempo necessario per fare gli approfondimenti e poi relazionare al Consiglio comunale. “Sulle consulenze e le audizioni sarà la commissione a decidere – ha chiarito Gaspari – così come deciderà se lavorare in forma pubblica o in modo riservato. Ritengo giusto che a presiedere la commissione sia un membro della minoranza, anche se è opportuno valutare le incompatibilità di coloro che hanno svolto ruoli dirigenti all’interno della società di calcio. Forse – ha concluso il Sindaco – entro la fine dell’anno il Consiglio comunale potrebbe ascoltare una prima relazione”.

All’unanimità sono stati poi eletti i seguenti membri dell’organismo: per il Pd Silvano Evangelisti, Gianluca Pasqualini, Pierfrancesco Morganti, Alessandro Zocchi, per i Verdi e i Socialisti Giuseppe Laversa, per l’Italia dei Valori Palma Del Zompo, per la lista Città Aperta Roberto Bovara, per il Popolo della Libertà Pierluigi Tassotti, per l’Unione di Centro Domenico Pellei, per la Lista Gabrielli Giacomo Massimiani, per il Movimento 5 Stelle Riego Gambini e per il Nuovo Polo Marco Calvaresi.

E’ stata poi ratificata la deliberazione di Giunta del 29 agosto scorso con cui si è apportata una variazione di bilancio per l’iscrizione in bilancio della somma di 18.446 euro nel fondo di sostegno per l’accesso di alloggi in locazione provenienti dalla Regione Marche.

Su richiesta dell’assessore al bilancio Fabio Urbinati si è proceduto alla discussione congiunta delle delibere interenti i temi di politica finanziaria: la verifica dello stato di attuazione dei programmi, della situazione finanziaria dell’Ente e il permanere degli equilibri generali di bilancio, l’approvazione del regolamento per l’applicazione della TA.R.E.S. e la determinazione delle tariffe di tale tributo per l’anno 2013.

“La gran parte dei Comuni non onora la scadenza del 30 settembre – ha esordito Urbinati – poiché non ha ancora approvato il bilancio mentre il nostro Comune lo fa. Abbiamo lasciato inalterate le nostre decisioni, in vista dell’assestamento di bilancio. Rispetto allo scorso anno è stato più agevole assicurare la tenuta dei conti. Registriamo maggiori entrate per 197 mila euro nel settore sociali per i minori, 200 mila euro per il cimitero e 100 mila euro provenienti dalla cremazione che andremo a reinvestire sul civico cimitero. Stiamo monitorando il patto di stabilità e troviamo difficoltà nel programmare le opere pubbliche, ma vorremmo superare il problema partecipando alla sperimentazione del bilancio di cassa che azzererebbe il patto di stabilità. In questo modo potremmo mettere a disposizione più risorse per gli investimenti. Comunque – ha concluso Urbinati – nonostante le ristrettezze del patto di stabilità abbiamo investito 3 milioni di euro per l’edilizia scolastica”.

Morganti ha presentato un emendamento con il quale si intende venire incontro alle famiglie e alle imprese per l’accertamento del recupero della TA.R.E.S. riducendo l’acconto dall’attuale 30% al 20%. Con il documento si è chiesta anche la dilazione in otto rate trimestrali al fine di indurre i contribuenti a ricorrere alla rateizzazione e così disincentivare la riscossione coattiva.

 

Secondo Pellei “è stato fatto un lavoro egregio nel modulare le tariffe in maniera tale che potessero essere mitigate con attenzione verso le fragilità valutandone anche i risvolti sociali”. Gambini ha auspicato che i 100 mila euro provenienti dal servizio di cremazione vengano investiti interamente nell’installazione di un impianto più moderno e ha chiesto di ottimizzare il servizio di raccolta dei rifiuti per arrivare alla diminuzione della tassa sui rifiuti.

Su quest’ultimo punto ha risposto Marinucci, che ha ricordato la costituenda Commissione di controllo e coordinamento prevista nel contratto di servizio con Picenambiente Spa di cui faranno parte il Sindaco e/o l’assessore all’Ambiente, il consigliere delegato ambiente, due consiglieri di maggioranza, uno di minoranza, il Comandante della Polizia Municipale, il dirigente del settore competente o un suo delegato, un membro dell’organismo di controllo (Guardie Ecologiche Volontarie, ecc..), un rappresentante delle associazioni di categoria, uno dell’Associazione consumatori, uno delle associazioni degli amministratori condominiali, uno dei Comitati di quartiere e uno di Picenambiente spa.

Evangelisti ha sottolineato il nuovo sforzo fatto dall’Amministrazione comunale decidendo di applicare uno sconto del 30% del costo della TA.R.E.S. per le attività che non vendono giochi con premio in denaro raccogliendo così una sollecitazione della cooperativa Ama Aquilone, da anni impegnata nella lotta alla ludopatia.

Vignoli, oltre a sollevare perplessità su alcune tariffe che sono aumentate, ha riconosciuto la mole di lavoro fatta dagli uffici che però, ha detto, rischia di essere inutile per l’arrivo da gennaio della Service Tax.

“Il nostro è un bilancio in equilibrio – ha dichiarato Gaspari – l’andamento è in linea con le previsioni. Siamo uno dei pochi Comuni italiani ad aver approvato il bilancio nei tempi giusti e ci stiamo preparando per far sì che, se anche aderissimo alla sperimentazione del bilancio di cassa,

il bilancio di previsione 2014 arrivi in Consiglio nei tempi stabiliti. Siamo un’amministrazione che ha governato e non ha creato squilibri – ha aggiunto – nella modulazione delle tariffe Tares abbiamo prestato massima attenzione alle famiglie e alle persone sole. Per quanto riguarda i servizi ambientali, credo vada apprezzata la scelta di ridurre i compensi dei membri del CdA. Ricordo che nei 10,2 milioni del costo del servizio, sono compresi i compensi del personale comunale addetto alla gestione della tassa e del servizio stesso perché è la legge che ce lo impone”.

Il Consiglio Comunale ha infine approvato il regolamento che disciplina la pubblicazione dei dati concernenti la situazione patrimoniale e i redditi dei componenti degli organi di indirizzo politico e all’unanimità la modifica dello statuto del Consorzio per l’Istituto Musicale “A. Vivaldi” che ora avrà un Consiglio d’Amministrazione composto da tre membri e non più cinque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *