Nuove disposizioni sulle Province, cosa bisogna fare?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

celani provincia

PROVINCIA – Il Presidente della Provincia Piero Celani ha scritto a tutti i parlamentari delle Marche per sensibilizzarli sull’art.12 del Decreto Legge 14 agosto 2013 n. 93 che, proprio nelle prossime settimane, verrà presentato all’esame del Parlamento per essere convertito in Legge ordinaria.
Tale articolo, inserito nelle nuove Disposizioni contro il femminicidio, sancisce infatti il prolungamento delle gestioni commissariali delle Province impedendo di fatto il rinnovo democratico degli organi delle Amministrazioni provinciali. Questo nonostante il recente pronunciamento di incostituzionalità, ad opera della Consulta, delle nome sul riordino degli Enti provinciali varate dal precedente Governo Monti.

“Risulta alquanto singolare e fortemente lesivo delle prerogative istituzionali delle Province formulare l’articolo 12 all’interno di un Decreto Legge che nulla ha a che fare con l’ordinamento degli Enti Locali né con presunte logiche di risparmio sulla spesa pubblica – scrive il Presidente Celani nella missiva – e che, invece, dovrebbe essere esclusivamente rivolto a contrastare in maniera più incisiva ed efficace una tragedia sociale come il femminicidio. Senza poi considerare che lo stesso articolo penalizza le Province non consentendo l’elezione diretta da parte dei cittadini dei propri rappresentanti e lascia, al contrario ed in maniera incomprensibile, inalterato l’assetto degli uffici ministeriali periferici”.

Pertanto Celani chiede a deputati e senatori marchigiani di adoperarsi per la soppressione dell’articolo 12 del Decreto Legge 93/2013 o di adottare gli emendamenti proposti dall’Unione Province Italiane volti a salvaguardare, nell’interesse generale delle comunità amministrate, funzioni e rappresentatività democratica delle Province.

“Nessun arroccamento – afferma il Presidente – ritengo infatti necessario un processo di riforma coerente ed organico che però investa l’intero sistema degli Enti Locali e sia realmente concertato con tutti i livelli istituzionali coinvolti e non esclusivamente indirizzato in maniera frammentaria ed intempestiva verso le Province a scapito dei servizi ai cittadini e di una gestione oculata del territorio”.

Inoltre, con una lettera trasmessa a tutti i colleghi delle Province d’Italia, il Presidente Celani li invita a svolgere un’analoga attività di sensibilizzazione scrivendo ai parlamentari delle proprie circoscrizioni territoriali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *