Le nuove nomine della Diocesi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

intervista vescovo x siria

DIOCESI – Pubblichiamo il comunicato di S.E.R. Mons. Gervasio Gestori:
“Ho la grande gioia di comunicare che la nostra diocesi, se piacerà al Signore con la sua grazia, avrà prossimamente tre ordinazioni sacerdotali:
– Il Diacono Matteo Calvaresi, destinato vice – parocco presso le due comunità di Centobuchi: Parrocchia Regina Pacis e Parrocchia Sacro Cuore

– Il Diacono Giuseppe Giudici, destinato vice – parroco alla parrocchia San Benedetto Martire in San benedetto del Tronto.
– Il diacono Roberto Traini, destinato vice – parroco alla Parrocchia Cristo Re in Porto D’Ascoli.

Il solenne rito di ordinazione avverrà nella nostra Basilica Cattedrale il giorno 7 dicembre, anniversario della ordinazione di San Ambrogio e vigilia della solennità dell’Immacolata.

Foto Matteo Ordinazione 65

Da Sinistra Don Matteo Calvaresi, Il Vescovo Gervasio Gestori, Don Gianni Capriotti (in alto) Don Roberto Traini

Don Guido Coccia passa come Vice Parroco nella comunità parrocchiale San Pio V di Grottammare.

Il novello presbitero Don Gianni Capriotti, viene nominato vice – parroco per la parrocchia S. Gabriele dell’Addolorata a Villa Rosa e collaboratore nell’Ufficio Amministrativo Diocesano.

Il Signore Gesù, Pastore dei pastori, ci dona questi nuovi presbiteri, perchè annuncino con giovanile entusiasmo la sua Parola nella nostra Chiesa Truentina e amministrino i Sacramenti della sua grazia alla nostra gente, testimoniando il suo amore fedele a tutti noi.

Giuseppe Giudici 90

Don Giuseppe Giudici al centro

La nostra riconoscenza al Signore è grande e commossa.
Accompagniamo il ministero di questi sacerdoti con la nostra preghiera e sosteniamoli con l’ubbidiente ascolto e con la generosa collaborazione.
Auguro a questi nostri sacerdoti un fecondo apostolato, mentre di cuore li benedico”

Don Guido, il Vescovo Gestori, Don Luca

Da sinistra Don Guido Coccia, il Vescovo Gervasio Gestori e Don Luca Rammella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *