Un concerto per sostenere il banco alimentare

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Don Romualdo

Foto di repertorio Parrocchia San Benedetto Martire

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Per iniziativa dell’associazione “Ascoli Piceno Festival” e del Banco di Solidarietà “Riviera delle Palme” onlus è in programma mercoledì 25 settembre 2013, alle ore 21.15, nellA Chiesa di San Benedetto Martire al Paese alto di San Benedetto, un concerto di estratti da quartetti ad arco di F. Schubert, A. Arensky, B. Britten. Gli esecutori saranno Brandon Christensen, Leonie, Clara e Jonathan Flaksman, Rossana Crauti (Violino, viola, violoncello).

Il ricavato del concerto verrà devoluto al Banco di Solidarietà “Riviera delle Palme” Onlus (si consiglia contributo di € 10,00).

Il Banco di Solidarietà “Riviera delle Palme”
Il Banco di Solidarietà “Riviera delle Palme” è un’organizzazione senza scopo di lucro che aderisce alla Federazione Nazionale Banchi di Solidarietà che opera per rispondere al problema della povertà portando generi alimentari a persone e famiglie che vivono nel disagio sociale e in gravi difficoltà economiche. Nella nostra città e in altre vicine, sono oggi sostenuti 120 nuclei familiari in stato di bisogno e nel 2013 sono stati consegnati 30.800 kg di prodotti alimentari. E’ un gesto semplice con cui i volontari raccolgono cibo dal Banco Alimentare e lo portano a casa delle persone bisognose, preliminarmente individuate.

Associazione Ascoli Piceno Festival
L’associazione “Ascoli Piceno Festival” si pone due obiettivi principali di eguale peso nell’organizzare il Festival Internazionale “Settembre in Musica”. Il primo è quello di offrire concerti di alto livello artistico che favoriscono ulteriori conoscenze culturali ed un miglioramento della qualità della vita. Inoltre la manifestazione rappresenta un veicolo di conoscenza della Regione Marche ed in particolare del territorio Piceno nel mondo.
L’”Ascoli Piceno Festival” è un appuntamento fisso per cultori della musica classica, ma non solo in uno scenario di alto valore artistico ed architettonico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *