Gioia infinita con San Francesco d’Assisi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Livio Galosi

DIOCESI – La settimana di spiritualità per adolescenti organizzata dai Frati Minori Conventuali della Basilica di San Francesco d’Assisi e dalle Suore Francescane ha visto, dal 15 al 20 Luglio, la partecipazione di 3 gruppi provenienti dalla nostra Diocesi: la Parrocchia Sacro Cuore di Martinsicuro con 15 ragazzi accompagnati da Rossella e Simone, 12 cresimandi della Parrocchia San Pietro Apostolo di Castignano accompagnati da Roberta e Livio e 3 ragazzi della Parrocchia Sant’Antonio di San Benedetto del Tronto, con Padre Gabriele, Cristina ed Alberto.

Tema della settimana è stata la “Gioia Infinita, con San Francesco d’Assisi”.

I ragazzi ed i loro accompagnatori sono stati divisi in gruppi di riflessione e mescolati con giovani di tutta Italia. Non è stato facile all’inizio condividere i propri pensieri ed emozioni con persone conosciute da così poco tempo! Il fare giocoso, accogliente e non invadente dei Frati e delle Suore ha portato i ragazzi ad aprirsi sempre di più, potendo così conoscere e sperimentare, attraverso il Vangelo e le Fonti Francescane, il significato vero della Gioia, che ha le sue radici più profonde in Cristo.

Fondamentali i momenti vissuti sulle orme del Santo: la visita al Vescovado, dove Francesco di spogliò dei beni materiali ed abbracciò Madonna Povertà, alla Chiesa di San Damiano, dove sentì la voce del Crocefisso, e all’Eremo delle Carceri, dove si ritirò in preghiera e resistette alle tentazioni del diavolo. La visita al convento di Santa Chiara ha messo in luce la figura di una ragazza giovanissima che sfidò la famiglia e abbandonò tutto pur di seguire Francesco e donare la sua vita alla preghiera. Molto coinvolgenti sono state le celebrazioni e le preghiere, cantate ed animate dai ragazzi ed animatori musicisti con chitarre e bonghi. Momento di comunione veramente intimo è stata la visita serale alla tomba del Santo: il luogo è di solito affollato di turisti vocianti, ma la possibilità di entrarvi in un momento di chiusura al pubblico e di poter pregare in silenzio è stato un privilegio grandissimo.

Ringraziamo il Signore per averci donato questi intensi momenti insieme, con l’augurio che ritornati nelle nostre comunità parrocchiali possiamo continuare a cercare la Gioia Infinita, seguendo le parole del Salmo 69: “Gioia e allegrezza grande per quelli che ti cercano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *