XXIX Cabaret, amoremio: nella giuria c’è la storia del concorso

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – C’è la storia del festival grottammarese nella giuria del concorso per nuovi comici abbinato a “Cabaret, amoremio”. Ufficializzata ieri, è composta da Gino Troli (presidente Amat), Cristiana Merli (giornalista RAI e produttrice del programma Ottovolante di RadioDue), Guido De Maria (disegnatore umoristico, soggettista, sceneggiatore e regista), Stefano Marcucci (regista teatrale e autore musicale, Grottammarese dell’Anno 2012), Michele Rossi (ideatore di Cabaret, amoremio) e Alessandro Ciarrocchi (presidente dell’ass. Lido degli Aranci, organizzatrice delle selezioni).

La proclamazione del vincitore avverrà nella serata conclusiva del Festival. La gara inizia venerdì 2, con la prima prova, e proseguirà sabato 3 con la seconda. Per ogni prova è previsto un testo diverso da interpretare in un tempo massimo di 7 minuti. Come anticipato nei giorni scorsi, i cabarettisti finalisti sono 8:

Maurizio Borgogni (Monte San Savino, AR), Mattia Cirelli (Roma), Massimiliano Falconi (Fermo), Maurizio Di Marco (Lanciano, CH), Emiliano Petruzzi (Napoli), i 4 Gusti (quartetto composto da Giuseppe Stancampiano, Salvatore Ferrano, Domenico Fazio e Danilo Lo Cicero, Palermo), Gabriele Saraulli (Castiglione a Casauria, PE), i Trenovelas (trio composto da Giovanni Bellei, Daria Del Bianco, Enrico Lombardi, Bologna).

Al primo classificato andranno 1000 euro, l’invito ufficiale a partecipare all’edizione 2014 di “Cabaret, amoremio!” e l’occasione di mettersi in luce di fronte al pubblico del palco grottammarese e ai tecnici ed operatori del mondo della cultura, della comunicazione e dello spettacolo comico chiamati a mettere in evidenza le comicità più originali.

A un’altra giuria, spetterà l’assegnazione del Premio della Stampa. Composta esclusivamente da operatori dell’informazione, dovrà riconoscere quel comico che più degli altri avrà saputo interpretare con originalità la propria funzione all’interno della società. L’esito del voto della stampa sarà ufficializzato dal giornalista Patrizio Patrizi, consigliere dell’Ordine dei Giornalisti delle Marche.

Istituito nel 2009 per festeggiare i 25 anni di “Cabaret, amoremio!”, il “Premio della Stampa” è nato con la volontà di arricchire la manifestazione coinvolgendo nuovi soggetti capaci di focalizzare prospettive diverse, punti di vista utili a mantenere quel dinamismo culturale che da svariati anni contraddistingue una delle produzioni più importanti del comune di Grottammare. Varie le testate rappresentate: Il Messaggero, Il Resto del Carlino, Corriere Adriatico, TV Centro Marche, Il Griot, Vivisbt, Piceno News, Il quotidiano.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *