Vivere il medioevo per tre giorni, è possibile a Cossignano

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

COSSIGNANO – Vivere nel Medioevo per tre giorni, con piatti di antichi sapori e sfilate in costume, tamburini e musici, giochi, trampolieri e spettacoli o animazione di vario genere. Succede a Cossignano, ombelico del Piceno, terra di antiche e nobili tradizioni rimaste immutate nei secoli. L’appuntamento per il 2013 è dal 2 al 4 agosto prossimi. Il piccolo borgo rievoca l’annuale appuntamento “Cossignano Medioevo Festival” giunto alla sua decima edizione, sempre più ricco di eventi e attrazioni, tanto da proporre in questa edizione straordinaria, tre serate di sagra medievale e due serate di festa medievale per un crescendo di visitatori.

Il Festival inizia ufficialmente venerdì 2 agosto, intorno alle 19:00, con l’apertura della 10a edizione della Sagra Medievale “Gli antichi sapori del castello” che seguirà, sempre  all’imbrunire, sabato 3 e domenica 4 agosto al piazzale Europa.
Una Sagra del gusto e delle tradizioni con piatti tipici del tempo: affettati, zuppa di farro in ciotola di pane, polenta con funghi salsicce e tartufo, insalata di ceci, spezzatino di maiale con mele e arance, arrosticini di castrato e “VinodiVino”, la migliore selezione di vini da vitigni autoctoni come Pecorino, Passerina e Montepulciano.

Sabato 3 e Domenica 4 agosto, a partire dalle ore 21:30, nel suggestivo ed attraente Centro Storico, la 10a edizione della FESTA MEDIEVALE “Al Castellum Martis” entrerà nel vivo con l’apertura delle taverne e delle carceri, ritmi, danze, animazioni e spettacoli dei musici e sbandieratori, mentre a seguire la musica accompagnerà le scenografiche coreografie dei mangiafuoco e dei trampolieri di rinomate compagnie di teatranti e che nella penombra delle fiaccole appariranno ancor più suggestivi e fuori dal tempo. Al termine di ogni serata suggestivi fuochi pirotecnici.

Per questa decima edizione, oltre alla Banda del Torchio ed il gruppo dei Fraticelli della Vita povera, è prevista la partecipazione straordinaria, secondo programma, dei Sbandieratori e Musici di Lanciano e della Città di Bucchianico, dei musici Vagus Animis, del Teatro del Ramino di Castignano e della Compagnia dei Folli di Ascoli Piceno. Per il programma dettagliato www.comune.cossignano.ap.it – INGRESSO LIBERO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *