Si è conclusa la VI edizione del “Cabaretour Piazza Fazzini” di Grottammare

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – Continua ad entusiasmare la 6° rassegna/revival cabaretour , capace di attirare un numeroso pubblico di turisti e non, nell’ elegante e pulsante salotto di Piazza Carducci a Grottammare .

Il “techetechetè” comico dell’ estate Grottammarese, giunto al record del 25° appuntamento live, ha visto protagonista il cabarettista romano Simone Tuttobene, a Grottammare dopo lapartecipazione al Festival Cabaret Amoremio! del 1993.

Un ventennio nel quale ha plasmato una personalissima e completa carriera umoristica; dal musical comico di Christian De Sica e Massimo Ranieri alla costante partecipazione nel cast del Bagaglino di Pippo Franco al Salone Margherita di Roma.

Due ore di esilarante comicità hanno animato la piazza; il tutto rivisitabile on line nei consueti social network associativi,  funzionali nel catturare il tempo di vita artistica della Lido degli Aranci.

Gradita sorpresa della serata il blitz della pianista italiana Eleonora Beddini, anima della Band Jazz Blues Mama’s Gan vincitrice in carriera del premio Ritmi Globali Europei; con gli amici dell’ Associazione ha svelato i segreti del  disco  autunnale“Doppio Gioco” in uscita nel circuito discografico europeo.

Cabaretour, manifestazione driver del festival Cabaret Amoremio!, chiude il sipario su Piazza Carducci dando appuntamento ad Agosto in Piazza Fazzini i prossimi 23 e 30 agosto.

Parte intanto il countdown per il Festival Cabaret Amoremio! di Grottammare; giunta alla sua 29° edizione la kermesse più longeva d’Italia vedrà la partecipazione dei migliori cabarettisti emergenti nazionali scovati come tradizione dall’ Associazione.

Tradizione che annovera nel palmares di concorso il nome diGabriele Cirilli, cabarettista emergente degli anni novanta che mosse i primi passi proprio nel festival Grottammarese.

A lui l’intuizione di portare nella prossima stagione Rai il primo Talent Show comico italiano “Fattore C”; segnale di come il mondo cabarettistico italiano abbracci nuove formule ed espressioni artistiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *