Emergenza casa: assegnati 12 alloggi Erap a Monteprandone

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

MONTEPRANDONE – Nella mattina di Venerdì 19 Luglio è stata fornita una risposta importante alla sempre più impellente richiesta di abitazioni a canoni agevolati da parte delle famiglie più in difficoltà.

Sono stati assegnati i 12 alloggi di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata realizzati nella nuova palazzina di via della Liberazione 30. Per quanto riguarda altri due appartamenti in via della Liberazione 28 e in viale De Gasperi 146, l’assegnazione ai nuclei familiari che già vi risiedono è stata resa definitiva.

La nuova palazzina di tre piani è stata costruita dall’Erap (Ente regionale per l’abitazione pubblica) di Ascoli Piceno, con fondi provenienti dalla Regione e che l’Erap stesso ha deciso di investire a Monteprandone. Questo Comune infatti è caratterizzato da un’alta tensione abitativa, in conseguenza della crisi economica e occupazionale che investe la vallata del Tronto.

I dodici alloggi sono stati realizzati su un terreno messo a disposizione dal Comune di Monteprandone, che nelle prossime settimane porterà a termine la riqualificazione delle vicine aree verdi e la realizzazione di una nuova strada per collegare via Borgo Nuovo con via Circonvallazione sud.

I nuclei familiari assegnatari hanno una composizione variabile. Ai nuclei meno numerosi sono stati assegnati alloggi di dimensioni più piccole, visto che gli appartamenti hanno metrature differenti che vanno dai 50 ai 93 metri quadri.

La graduatoria risultante dalle domande ricevute è entrata in vigore a gennaio del 2013 e sarà valida due anni.

Spiega il presidente della Commissione per l’assegnazione degli alloggi Pierluigi Grilli: “Le richieste pervenute sono state valutate in termini estremamente oggettivi e soprattutto con assoluta imparzialità, tenendo conto dei dati ricevuti sia dai richiedenti che dagli enti preposti al controllo delle dichiarazioni. Una volta definita la graduatoria, non sono arrivate contestazioni”.

La firma dei contratti è avvenuta venerdì mattina in Comune a Monteprandone, per evitare agli assegnatari il disagio di doversi recare ad Ascoli presso la sede dell’Erap. Per l’ente regionale erano presenti il dirigente amministrativo Stefania Di Lorenzo e la responsabile del settore Utenza Roberta Felicetti. Per il Comune di Monteprandone, c’erano il sindaco Stefano Stracci, Grilli e i funzionari dell’Ufficio Servizi Sociali. La consegna delle chiavi negli alloggi a Centobuchi è avvenuta a cura del geometra dell’Erap Maurizio Simonetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *