Lavori, verso il “Villaggio dei pescatori”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – Procedono i lavori di costruzione del mercatino e di nuovi box a servizio della piccola pesca. Da qualche giorno, sul versante nord del belvedere del lungomare De Gasperi, il posizionamento di una tettoia in legno rende visibili le opere iniziate nel mese di giugno dalla ditta Siquini Costruzioni srl di Castignano (AP).

Al netto del ribasso offerto (36,866%), l’importo complessivo dei lavori è di € 110.436,87. Per l’opera è stato acquisito un finanziamento erogato dalla Comunità Europea tramite la Regione Marche, Bando Mis. 3.3 “Porti, luoghi di sbarco e ripari di pesca” del PO FEP 2007-2013. Il termine stabilito per la rendicontazione dell’opera è ottobre 2013.

L’avvio dei lavori ha permesso di ripristinare ordine e decoro in una delle aree più caratteristiche del litorale cittadino, quella cioè dove la piccola marineria locale si dedica alla pesca artigianale. Per lungo tempo, infatti, la zona è stata utilizzata da molti diportisti come punto di ricovero non autorizzato, a cui l’apertura del cantiere ha posto fine.

Con questo intervento, va a concludersi la riqualificazione integrale dello spazio, con il rinnovamento di tutte le strutture a servizio dell’attività della piccola pesca e il conseguente miglioramento delle condizioni di lavoro in prossimità dello sbarco e di commercializzazione del pescato in condizioni igieniche ottimali.

“La costruzione dei nuovi box e la risistemazione della spiaggia destinata alla piccola pesca – afferma il sindaco Enrico Piergallini – sono lavori preliminari per realizzare un grande obiettivo: la creazione di un villaggio dei pescatori che abbia non solo una forte valenza commerciale ma soprattutto turistica e culturale, affinché il patrimonio di ricordi e di esperienze che i pescatori grottammaresi custodiscono venga condiviso con i giovani della nostra città e gli ospiti che scelgono Grottammare per le loro vacanze”.

Nel progetto in corso d’opera, i box da demolire e ricostruire sono 6, mentre rimangono 3 quelli da realizzare ex-novo (misure 5×2,50 m). Compresi quelli già realizzati precedentemente, l’area comprenderà, dunque, 14 cabine di rimessaggio + servizi, oltre a un minimercato per la vendita del pesce della misura di 10×5 m.

I box saranno realizzati con strutture prefabbricate in legno e cemento armato, tamponati con pannelli in lamiera zincata coibentati con poliuretano, per armonizzarli con quelli esistenti. Tutte le strutture saranno prefabbricate e facilmente rimovibili.

Per quanto riguarda le coperture, non sarà necessario utilizzare pannelli fotovoltaici poiché dall’analisi dei consumi effettuata negli ultimi mesi, è risultato che quelli già installati nei precedenti interventi sono sufficienti a garantire i consumi della struttura, legati essenzialmente all’illuminazione del mercatino e al funzionamento della macchina per la produzione del ghiaccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *