Torna Cabaretuor nelle piazze di Grottammare

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – Cabaret amoremio! scende in piazza e porta con sé i migliori cabarettisti delle edizioni precedenti! Dopo il successo delle prime cinque edizioni, anche quest’anno Cabaretour consentirà a tutti di rincontrare gli artisti un tempo esordienti, ora affermati volti televisivi della comicità nazionale.

Il Sindaco Enrico Piergallini “L’idea è di portare cabaret Amore mio nelle piazze richiamando i partecipanti delle varie edizione di Cabaret Amore Mio o dei nuovi partecipanti.
Con i pochi fondi messi a disposizione dall’amministrazione, circa 5.800€ compreso iva, il lido degli aranci è riuscito a preparare la serata e le selezioni in aprile, le selezioni nazionali per Cabaret Amore Mio e Cabaret Tour”.

Da parte del Lido degli Aranci, Valter Assenti, Tullio Luciani e il presidente Alessandro Ciarrocchi hanno presentato le date e i comici che saliranno sul palco:

Piazza Carducci
Mercoledì 17 luglio
Fabian Grutt
Dopo il grandissimo successo di Un tedesco napoletano e Non so dire NO nello storico teatro ‘Testaccio’ di Roma, l’attore romano, tedesco napoletano, come un fiume in piena torna a travolge il suo pubblico.

Mercoledì 24 luglio
Simone Tuttobene

Artista a tutto tondo: recita, canta, balla, si trasforma.
Ha partecipato a spettacoli come Parlami di me e Poveri ma belli. Racconta il suo mondo attraverso esilaranti monologhi e cangianti personaggi; le sue sono storie di vita vissuta, che fanno riflettere e ridere.

Piazza Fazzini
Venerdì 23 agosto
Carlo Vianai
Propone la sua performance live in una nuova versione sempre all’insegna della commistione fra cabaret e musica di qualità.
La bella e sorprendente vocalità, l’ottima presenza scenica, l’umorismo tagliente trova la sua forma in scelte a volte ardite ma sempre impeccabili.

Venerdì 30 agosto
Gianluca Giugliarelli
Il suo spettacolo percorre la struttura del monologo, ritmato dalle musiche che via via introducono i vari  personaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *