Riposizionamento tutor sulle strade provinciali

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
Immagine tratta da www.tvpitalia.it

PROVINCIA – La Provincia di Ascoli Piceno, poco più di un anno fa, ha attivato una sperimentazione volta alla riduzione del tasso d’incidentalità che prevedeva l’installazione di dispositivi di rilevazione della velocità media sulla S.P. 92 Valtesino e la S.P. 237 bis Picena. Si è constatata non solo una diminuzione di sinistri ma, a fronte di oltre 3 milioni di passaggi di veicoli, un ampio rispetto del limite di velocità, segno evidente di una maggiore assunzione di responsabilità e di attenzione alla sicurezza stradale.

Questa Amministrazione provinciale, nell’ambito di una modalità di comunicazione puntuale e trasparente, informa che si è proceduto ad un riposizionamento dei dispositivi di rilevamento della velocità media con un “accorciamento” dei tratti stradali sottoposti al controllo sulla S.P. 237 bis Picena: complessivamente circa 4Km in ognuno dei due sensi di marcia, completamente fuori dalle gallerie presenti nel percorso e privi di punti intersezione.
Nello specifico tra il Km 0+750 e il Km 4+400 direttrice Comunanza e tra il Km 4+400 e il Km 0+750 direzione Roccafluvione.
Si ricorda che gli automobilisti sono tenuti a rispettare il limite stabilito di 90Km/h e che nella segnaletica apposta, ad ulteriore chiarificazione, viene esplicitato che si tratta di rilevazione della velocità media e non quindi di autovelox.

Per quanto riguarda la S.P. 92 Valtesino tutto rimane invariato per questa arteria con il controllo della velocità tra il Km 10+735 e il Km 12+222 direzione Santa Maria Goretti e tra il Km 10+735 e il Km 8+547 verso Grottammare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *