Festa di San Paterniano da non perdere

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – Il 10 luglio è una delle date simboliche della città rivierasca. E’ il giorno di San Paterniano, il suo patrono, che ogni anno viene festeggiato con una festa particolarmente sentita dalla popolazione nella sua interezza.

Proprio nella mattinata del giorno del Santo Patrono, presso la Sala Consiliare del Comune di Grottammare, si è svolta la conferenza stampa, alla presenza del Sindaco Piergallini, degli assessori Rossi e Baldoni, del consigliere Olivieri, del comitato organizzatore, capeggiato da Ugo Lisciani e Valter Lucci e dei rappresentanti della CIIP della Picenambiente e della Polizia di Stato.

Nonostante la crisi, la città di Grottammare, la Parrocchia di San Giovanni Battista e la Confraternita della Cucchiara, sono riusciti ad organizzare un evento che animerà il week end dal 12 al 14 luglio.
Un programma che non è solo una festa, bensì un mosaico di volti e aspetti che sintetizzano l’enorme spirito organizzativo in seno alla città di Grottammare.

Il volto gastronomico sarà una delle novità più importanti, con l’apertura degli stands (sabato 13 e domenica 14) anche all’ora di pranzo.
Piazza Kursaal sarà il cuore di tutto.
Non mancherà anche la tradizionale fiera, 120 espositori rappresenteranno il lato estivo della tradizionale fiera di San Martino.

Numerosi sono gli spettacoli, sabato sera Grottammare diventerà una piccola Melpignano con il gruppo popolare “Taranta sud”, senza dimenticare subito dopo lo spettacolo di lanterne volanti e luci galleggianti, denominato “Milleluci sul mare”, a cura di Roberto Spinucci e le performance di Vittorio il Fenomeno, che anticiperà Domenica 14, i bellissimi fuochi pirotecnici della Pirotecnica Santa Chiara, che a suon di musica, incanteranno lo specchio di Adriatico antistante il Kursaal.

Non mancherà il trinomio sport/etica/beneficenza, con un quadrangolare interforze di calcio a cinque, nella zona del distributore Eni di Via Bernini (SS16 a meridione del centro). Si affronteranno le compagini del Comune di Grottammare, della Polizia di Stato, della Picenambiente e della CIIP, in un torneo organizzato dalle associazioni “Vite Sospese” e “Gioca e vivi con noi”, dedicato al piccolo Manuel Dessi, affetto da SMA I, e in lotta per la vita. La compagine vincitrice sarà premiata nella serata di domenica.

Come tutte le feste del patrono, l’aspetto religioso sarà quello più sentito dalla popolazione.
La santa messa delle ore 18.30 sarà celebrata in Piazza Kursaal, seguirà la processione con l’immagine del Patrono.
Per tale orario non si terranno funzioni religiose nella chiesa di Sant’Agostino, che dall’11 al 13 luglio alle ore 18.30 sarà il luogo del Triduo di preghiera, un momento di preparazione che culminerà con i festeggiamenti dedicati a questo santo natìo di Fano  e festeggiato oltre a Grottammare e nella città natìa, nel centro romagnolo di Cervia e nel paese umbro di Scheggia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *