La manutenzione della città nel confronto con i quartieri

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO– Si è svolto nel pomeriggio di lunedì 8 luglio il secondo appuntamento dell’iniziativa “La Giunta incontra i quartieri” promossa dall’Amministrazione comunale per un confronto a tutto campo con i cittadini sulle questioni che stanno maggiormente a cuore alla popolazione.

Nel pomeriggio, in sala consiliare, si è tenuto l’incontro tra Sindaco, Assessori e i presidenti dei Comitati di quartiere (c’erano anche alcuni membri dei direttivi) di Sant’Antonio, Marina di Sotto, Albula Centro e S. Lucia. Il tema posto da tutti i partecipanti è stato quello della manutenzione straordinaria degli spazi pubblici, in particolar modo di strade e marciapiedi che in alcuni casi versano in condizioni davvero precarie (evidenziate in particolare le situazioni della Statale 16 dall’intersezione con S. Lucia verso sud, viale De Gasperi, via Giovanni XXIII).

Il Sindaco Gaspari e l’assessore ai Lavori pubblici Sestri hanno concordato sulla necessità di un intervento straordinario che però costa molto: si pensa che solo per la Statale occorrerebbe un milione, altrettanto per una sistemazione delle strade comprese tra l’Adriatica a ovest e via Piemonte ad est. Soldi che in questo momento non ci sono: “Se nel 2013 abbiamo concentrato gli sforzi per reperire risorse per la riqualificazione del lungomare che partirà l’anno prossimo –  ha però annunciato il Sindaco – nel 2014 la priorità sarà proprio la manutenzione delle strade”.

Altro problema sollevato dal presidente di S. Lucia Troiani, l’assenza di mezzi pubblici di collegamento tra il quartiere, ad alta presenza di anziani, e il centro: sul punto l’assessore Spadoni ha ricordato che i tagli imposti dalla Regione hanno ridotto il numero di chilometri sovvenzionati da 440.000 a 404.000 e che bisognerebbe cominciare a ragionare su servizi di trasporto a chiamata per utenze numericamente ridotte come quelle che si avvalevano dei mezzi pubblici da S. Lucia. Bisognerà poi attendere il lavoro di revisione della spesa rapportata all’utenza che la Regione sta conducendo nei diversi bacini di trasporto pubblico per capire se per San Benedetto ci sono margini per avere un incremento del servizio.

In serata, all’Auditorium, oltre 60 cittadini hanno poi preso parte all’incontro con la Giunta alla presenza del Sindaco e degli assessori Sestri,  Urbinati , Spadoni,  Canducci,  Sorge,  Fanini. Dal pubblico sono arrivate proteste per il ritardo nell’esecuzione dei lavori di sistemazione di via Monte San Michele (Sestri ha spiegato che si sono incontrate difficoltà, in corso di risoluzione, nella collocazione dei nuovi pali per l’illuminazione a causa della presenza di sottoservizi a poca profondità) e richieste di maggior severità nel far rispettare le regole per la raccolta differenziata. Dagli abitanti del quartiere Marina di Sotto sono arrivate segnalazioni di scarsa manutenzione dei marciapiedi di via del Correggio e richieste di informazioni sul problema degli allagamenti in zona san Pio X fornite da Sestri che ha fatto una disamina degli interventi sin qui realizzati e sui programmi da attuare.

Altre questioni sollevate: l’abbattimento delle barriere architettoniche, la presenza di giovani con problemi nelle aree dei parchi di via Formentini e via Montello, nonché sotto i ponti dell’Albula, la questione della “movida” sul lungomare e della zona centrale con i connessi problemi di ordine pubblico nelle strade limitrofe: in particolare è venuta una pressante richiesta di un controllo sul rispetto dei limiti delle emissioni sonore degli stabilimenti. Tante altre le richieste avanzate dal pubblico, tanto che il sindaco Gaspari, congratulandosi per l’ampia partecipazione, ha proposto di promuovere momenti simili con frequenza maggiore.

Il prossimo appuntamento è previsto per lunedì 15 luglio presso la sede del quartiere Mare per i quartieri Mare, Sentina e Porto d’Ascoli Centro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *