Banca dell’Adriatico Tennis Cup, Fuori Naso oggi tocca a Starace

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO– Si sono infrante contro il veterano francese David Guez, testa di serie numero 6 della Banca dell’Adriatico Tennis Cup, le speranze di un bis per Gianluca Naso, campione a San Benedetto del Tronto nell’edizione 2012. Il siciliano è stato sconfitto in tre set, 76(5) 64 62, dopo due ore e sette minuti di partita sul centrale gremito del Circolo Tennis Maggioni.

Un pubblico come sempre appassionato e fedele, quello che ogni anno premia il Challenger sambenedettese al quale la giornata di oggi regalerà una vera abbuffata di tennis: tredici i singolari in programma per completare il primo turno a partire dalle 10.30. Sul centrale sarà una giornata tricolore con cinque italiani impegnati: Alessio Di Mauro, atteso ad un difficile confronto contro la testa di serie numero 2, l’americano Wayne Odesnik, Thomas Fabbiano contro lo spagnolo Jordi Samper-Montana, Riccardo Bellotti contro Pere Riba, Daniele Giorgini contro lo slovacco Norbert Gombos, Stefano Travaglia contro il numero 8 del tabellone Boris Pashanski e infine Potito Starace contro il numero 5 del seeding Andrej Martin.

Per il pubblico di casa i match più attesi, appetitoso antipasto prima dell’esordio dell’ex numero 1 d’Italia, sono senz’altro quelli del sambenedettese Giorgini e dell’ascolano Travaglia, ieri vincitori in coppia nel torneo del doppio contro gli argentini Duran e Molteni. Per entrambi i marchigiani avanzare al secondo turno non sarà facile: Giorgini, attualmente numero 539 ATP, trova il numero 270 del mondo Norbert Gombos, partito dalle qualificazioni e ben rodato alle condizioni di gioco del torneo, mentre Travaglia, 425 nel ranking mondiale, dovrà vedersela con Boris Pashanski, oggi 201 del mondo ma salito in carriera fino alle soglie dei Top 50.

Anche per Starace il primo turno appare sulla carta minato, non tanto per i quasi novanta posti che li dividono attualmente in classifica quanto per i precedenti: due confronti diretti, entrambi sulla terra e tutti quest’anno, entrambi vinti dallo slovacco: a Kosice, dove peraltro l’italiano fu costretto al ritiro, e Milano in tre set.

Diretta streaming e live score www.atpsanbenedetto.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *