Si alza il sipario su Cupra teatro d’estate con i Liberi Teatranti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

CUPRA MARITTIMA – Si accendono le luci sulla scena teatrale cuprense. Prenderà il via venerdì 5 luglio alle ore 21.30 in piazza Possenti la quarta edizione di Cupra Teatro d’estate.
Come consuetudine a dare il via alla kermesse sono stati chiamati i Liberi Teatranti. La compagnia cuprense intratterrà il pubblico conCome si rapina una banca.  L’opera, in tre atti, in pieno stile commedia dell’arte Napoletana, omaggerà la memoria di Severino Trionfante, fondatore dei Liberi Teatranti nonché ideatore della manifestazione.

Gli attori locali, sotto la sapiente guida di Emilio Fabrizio La Marca in regia, hanno scelto questo componimento di Samy Fayad per la sua attualità e per la sua irresistibile vena comica. L’autore, parigino di nascita ma napoletano di adozione, attinge al filone della commedia dell’arte e scrive tutta una serie di testi intrisi di quella genuina napoletanità che riesce sempre a strappare la risata. A volte si tratta di una risata amara ma che comunque rende la commedia fruibile e di sicuro interesse.

Trama: Come si rapina una banca narra le disavventure di Agostino Capece e della sua famiglia. I Capece vivono, o meglio sopravvivono, in condizioni più che disagiate (la miseria portata in scena solitamente fa ridere) in una casetta squallida e situata vicino al cimitero. Ciascun membro della famiglia vive di espedienti ma qualsiasi tentativo di migliorare la loro condizione fallisce miseramente. A guidare il nucleo familiare Atostino che non vede l’ora di brevettare quella che lui definisce l’invenzione del secolo il clarinetto a pedale destinato a musicisti asmatici.

Attori: Lucio Spina (Agostino), Giuseppe Mazza (Gaspare), Francesco Casagrande (Tonino), Marisa Trionfante (Regina), Carla Civardi (vedova Altavilla), Gianna Lanari (Giuliana), Salvo Lo Presti (direttore banca), Simonetta Olivieri (sig.ra Mastellone).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *