Premio alle Marche dal comitato delle Regioni UE

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

REGIONE MARCHE – “Il riconoscimento che verrà dato ufficialmente alle Marche dal Presidente del Comitato delle Regioni dell’Unione Europea, per la nostra strategia nello sviluppo dell’imprenditorialità è dovuto molto alle misure che da tempo abbiamo intrapreso a favore delle piccole e medie imprese.
Misure diverse dalle tradizionali forme d’incentivo basate sui contributi finanziari a fondo perduto, oggi sempre più  difficili sia per motivi di finanza pubblica, sia per la scarsità di investimenti delle imprese in momenti di crisi. Interventi che spesso, sia per la complessità che presentano, sia per il fatto che non movimentano direttamente risorse finanziarie, non vengono pienamente compresi nella loro portata.
Certo è che la strada della semplificazione è ancora lunga e non compete solo alle Regioni ma le Marche stanno lavorando intensamente per fare la loro parte. Appena la Commissione Ue ha approvato il piano per le piccole e medie realtà produttive, il cosiddetto Small business act, abbiamo invece capito che il “pensare anzitutto in piccolo” era particolarmente adatto al nostro territorio. Perciò già da due anni e mezzo abbiamo recepito i principi di questo approccio, dando priorità ad alcuni suoi pilastri: lo stimolo all’imprenditorialità e alle forme di aggregazioni tra imprese, la semplificazione amministrativa, l’accesso al credito, la partecipazione agli appalti pubblici.
Il riconoscimento che ci viene da Bruxelles ha anche l’effetto di facilitare il difficile lavoro che ci attende ora che si sta aprendo la nuova fase di programmazione dei Fondi europei, che abbraccia il periodo 2014-2020 e che porterà sul territorio importanti risorse al servizio della crescita, indispensabili nel contesto di crisi in cui viviamo. I fondi vengono infatti assegnati più velocemente a quei territori che dimostrano programmi efficienti di sviluppo, coerenti con gli obiettivi europei”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *