Il CLF AP cerca docenti per il corso in “Operatore della ristorazione”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PROVINCIA – Si rende noto che il Centro Locale di Formazione di Ascoli Piceno ricerca sul mercato del lavoro professionisti ai quali conferire, previa valutazione comparativa per titoli e curriculum professionale, incarichi a contratto di prestazione occasionale o professionale per attività di docenza in varie discipline per il corso biennale di “Operatore della ristorazione – Addetto alla produzione pasti”.

Per l’insegnamento di materie “teorico”-“pratiche” (cucina, pasticceria, pizzeria) ed esercitazioni ai fornelli è richiesta la qualifica di “cuoco”, “pasticciere”, “pizzaiolo”, oltre ad aver maturato un’esperienza didattica e professionale di almeno 5 anni nel settore di riferimento, valutabile per un massimo di 10 anni.

Per quanto concerne l’insegnamento di materie specifiche quali: merceologia, dietologia, tecniche di approvvigionamento, igiene nei servizi ristorativi, scienze integrate, comunicazione e relazione, orientamento e bilancio delle competenze è necessario il possesso del titolo di laurea, a seconda della materia di competenza, oltre ad un’esperienza sul campo di almeno un quinquennio.

Stessi specifici requisiti sono richiesti per ricoprire l’incarico di “coach per minori”, figura innovativa e di grande rilevanza in quanto, è chiamato ad affiancare gli allievi (soprattutto quelli che versano in particolari difficoltà, cercando di migliorare l’apprendimento e la motivazione al percorso formativo.

“Si tratta di una figura importante e molto richiesta – spiega la direttrice del CLF di via Cagliari dott.ssa Fiorenza Pizi – di fronte a situazioni di disagio, o di reale rischio abbandono formativo o soprattutto in presenza di prolungate assenze da scuola, il professionista, utilizzando mirate tecniche di coaching, interviene concretamente a supporto del ragazzo al fine di stimolarlo a proseguire gli studi o guidandolo in uno determinato percorso orientativo”.

Si ricorda che è possibile concorrere per la docenza per un massimo di due discipline, mentre la domanda di partecipazione deve essere compilata in maniera completa e non contraddittoria. Sarà compito di una Commissione di Valutazione della Provincia vagliare le singole domande e le documentazioni presentate per poi procedere alla stipula delle graduatorie definitive.

Possono rispondere al bando anche i dipendenti della PA purché, prima di accettare l’incarico, siano in grado di produrre il nullaosta rilasciato dalla propria Amministrazione Pubblica di appartenenza.

Si consiglia di utilizzare la modulistica reperibile presso il CLF di via Cagliari, o presso i Centri per l’Impiego della Provincia di Ascoli Piceno o scaricabile dal sito internet istituzionale (www.provincia.ap.it).

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al CLF di via Cagliari al numero 0736/41637.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *