“I giovani non si scoraggiano e mordono la crisi” Intervista ad Annalisa del Zompo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Foto di Alessandra De Panicis

DIOCESI – Proseguiamo con Annalisa del Zompo la nostra rubrica, “i giovani non si scoraggiano e mordono la crisi“.
Leggi le precedenti interviste a Cristina Orsini ed Emanuele Rivosecchi.

Annalisa cosa sognavi di fare da bambina?
Devo essere sincera non sono stata mai una grande sognatrice, ero una bambina serena e spensierata senza “grilli per la testa” e senza troppe ambizioni.
Crescendo piano piano ho capito la strada che avrei voluto intraprendere e pian piano ci sono riuscita.
Ora posso solo dirti che col senno di poi mi sarebbe piaciuto diventare una grande ballerina!

Come è nata la collaborazione con “Studio Movimento”?
Un’ avventura quasi per caso, dopo aver nuotato per tanti anni ho iniziato a frequentare questo centro sportivo e pian piano mi sono guadagnata il posto da insegnate per poi arrivare ad esserne un socio vice presidente. Si susseguono anni ed anni di studio e sacrifici, debbo dire ben ripagati, perché hanno fatto crescere in me una passione indescrivibile.

Parliamo del saggio del 22 giugno?
Il saggio finale di quest’anno, che ormai l’Associazione fa da 24 anni, si è rivelato non un successo come lo è di consueto ma un trionfo quasi inaspettato.
Di solito raduniamo per il nostro saggio tantissimi spettatori, tra mamme, papà, sorelle, nonne, amiche ed amici degli amici, ma quest’anno come è usanza dire, abbiamo fatto il botto!
Stracolma l’area a nostra disposizione con un pubblico eccezionale che dopo aver occupato le circa 800 sedie disponibili, in molti sono rimasti in piedi per tutta la durata dello spettacolo, pur di non perdersi neppure un attimo dei balletti o dimostrazioni delle ragazze e dei ragazzi dell’ASD Studio Movimento.

Il tutto è stato ben amalgamato dalla conduttrice professionista Gloria Caioni che insieme a quel “pazzo” del mio socio Toro, si sono inventati delle battute da fare invidia anche a noti programmi televisivi come Zelig.

Quando lavoro c’è per realizzare una serata come la vostra?
Ho iniziato lo studio delle coreografie, con le mie allieve, circa due mesi prima dell’evento che per tutto l’inverno mi hanno sopportato nelle mie lezioni di aerobica, step, hip hop e pilates, in ogni caso a detta del pubblico sono stati stupendi.
Certo che tutto da soli, io ed il mio socio Toro non possiamo fare e tiriamo in ballo ogni anno le nostre amicizie. Coinvolgiamo dagli amici ai parenti, se dovessi elencarli tutti dovrei scrivere per più pagine.
Voglio ribadire il concetto che noi siamo dei professionisti dello sport e non dello spettacolo però visti i risultati chissà se un domani ci ritroveremo ad organizzare spettacoli? Vorrei concludere con i ringraziamenti a tutti coloro che hanno collaborato attivamente e passivamente per la riuscita dell’evento e non vorrei dimenticare il mio socio Toro e mia madre. Grazie.

Progetti per il futuro?
Per il futuro continuerò a seguire dei corsi di aggiornamento con entusiasmo per proseguire ed ampliare quella che è la mia attuale avventura lavorativa, visto che i risultati ottenuti sono positivi!
Io e il mio socio Toro siamo ben contenti di continuare a migliorare il nostro lavoro durante il corso dell’anno affinché tutti possano godere di un’altra impeccabile serata d’onore dell’ A.S.D. Studio Movimento!
Colgo l’occasione per ringraziare tutti i nostri collaboratori e istruttori per il lavoro svolto con il massimo impegno, inoltre ringrazio infinitamente tutti gli iscritti perché se non ci fossero loro non mi troverei a rispondere a questa intervista.
Ma il mio grazie più grande va a Toro per aver creduto in me e a mia madre Jo che è parte fondamentale della nostra associazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *