Estate, è tempo di oratori. A tu per tu con Don Marco

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

MARTINSICURO – Con l’arrivo della bella stagione si rinnovano gli appuntamenti con gli oratori estivi (meglio noti come GrEst, gruppi estivi impegnati nelle attività educative dei Circoli e delle Parrocchie) un altro modo di stare insieme finita la scuola per assaporare con il giusto spirito tutti gli aspetti della convivialità e vivere con gioia l’insegnamento di Cristo.

La parrocchia Madre Teresa di Calcutta di Martinsicuro organizza l’oratorio estivo 2013 “Everybody”, promosso dalla diocesi di Milano.

“[…] Il corpo è ciò con cui comunichiamo quello che siamo, ed è una sola cosa con quello che chiamiamo spirito. Attraverso di esso capisco se l’altro soffre o gioisce, attraverso esso consolo un amico, esprimo benevolenza per un povero per strada, insomma senza di esso non si può comunicare. Ecco perché Gesù ha preso il corpo: per parlare con Dio. Ecco perché quindi il corpo non è un semplice strumento, un semplice mezzo, chiamarlo così sarebbe riduttivo: esso è il sacramento di tutta la nostra persona (Arcivescovo di Milano, Angelo Scola)”.

L’oratorio diocesano di Madre Teresa avrà luogo in chiesa e all’aperto (zona anfiteatro) a partire dal 2 luglio tutti i martedì e giovedì dalle 16 alle 19:30 circa. L’oratorio è rivolto ai ragazzi delle elementari e medie del quartiere San Francesco. I giovani delle superiori, invece, che hanno seguito un corso da educatori a livello diocesano, rivestiranno il delicato ruolo di educatori. È stato creato anche un evento su Facebook con il quale interagire, e grazie al quale partecipare e raccogliere nuove adesioni.

“Lo scopo dell’oratorio è rendere educativo il tempo libero dei ragazzi”- ci spiega Don Marco. “Lo scorso anno – continua – hanno partecipato alle attività dell’oratorio circa 60 ragazzi. Sono state affrontate tematiche molto interessanti, numerosi giochi e attività stimolanti”.

“Lo scopo del gioco (nell’opinione comune) – racconta Don Marco – è quello di vincere. Di conseguenza, entrano in campo quei valori negativi come la forza bruta, la competitività e la prepotenza tra ragazzi in una sfida a decretare il migliore”. Dal punto di vista dell’oratorio, invece, il gioco veicola un messaggio positivo: “il gioco – spiega Don Marco – deve essere un’esperienza di crescita: attraverso il rispetto delle regole nel gioco, infatti, si diventa più responsabili e maturi”.

La messa di domenica 30 giugno delle ore 11 sarà in adorazione dell’oratorio estivo.

“Si spera che l’oratorio possa divenire stabile e durare tutto l’anno” – ha dichiarato il parroco. Si tratta, infatti, di una struttura fondamentale per la Chiesa. Per adesso  l’oratorio sarà comunque attivo per tutto il mese di luglio. “È necessaria, – spiega don Marco – una struttura fissa che accolga i giovani, poiché è fondamentalmente che i ragazzi crescano in parrocchia”.

Purtroppo, i lavori di ristrutturazione della Chiesa Madre Teresa procedono a rilento. La chiesa, infatti, avrebbe dovuto essere ultimata ad inizio estate, ma a causa della crisi sono venuti a mancare i fondi necessari al completamento dei lavori iniziati lo scorso ottobre. Tuttavia, la chiesa dovrebbe essere pronta per fine 2014 inizio 2015. Dopo 10 anni di presenza sul territorio martinsicurese (16 ottobre 2003) finalmente il cantiere ripartirà.

Un’altra bella iniziative riservata ai giovani di Madre Teresa è il Campo Scuola a Castel Manfrino di Valle Castellana (TE) dal 18 al 25 agosto  rivolto ai ragazzi di prima, seconda e terza media.

La parrocchia Madre Teresa è attivissima dal punto di vista delle nuove tecnologie: è l’unica parrocchia della diocesi a disporre di una web tv per le dirette streaming (www.parrocchiamadreteresa.it), oltre che di un sito internet costantemente aggiornato e di un canale YouTube i cui video, alcuni dei quali tradotti in lingua albanese, spagnola, cinese ed inglese, superano le 500-600 visite durante l’inverno e 400 in estate. Il parroco Don Marco Farina è molto attento all’utilizzo dei mezzi di comunicazione moderni e un appassionato nonché brillante sviluppatore di nuovi linguaggi multimediali. Il sito vanta 1200 visite al mese (una media di 40-50 persone al giorno), una media che “per un sito religioso non è poco!” – sottolinea don Marco.

Prima di affacciarsi al mondo del web, don Marco possedeva anche una radio, Radio Luce.

“Se San Paolo, per annunciare il Vangelo, avesse avuto i mezzi di comunicazione di oggi, – scherza Don Marco – avrebbe posseduto una tv satellitare a copertura globale”.

In progetto ci sono anche un programma di videoconferenza per catechesi e uno di videoconferenza per hangout tipo Google per comunicare e interagire a distanza.

Prossimo appuntamento con le giornate di preghiera del malato domenica 30 giugno dalle 15:30 (preghiera per i malati e unzione degli infermi) alle 18 (celebrazione eucaristica) presso la parrocchia Madre Teresa di Calcutta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *