In Consiglio Comunale si discute per evitare di far pagare il trasporto scolastico da Gennaio 2014

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO– In apertura della seduta del 27 giugno, il Consiglio comunale, attraverso il consigliere Alessandro Zocchi, che ha giocato nelle giovanili della Samb all’epoca in cui Stefano Borgonovo era il bomber rossoblù, ha ricordato la figura dell’ex giocatore scomparso dopo una lunga battaglia contro la SLA. In sua memoria è stato osservato un minuto di silenzio.

Sempre nella fase preliminare dei lavori, il capogruppo PDL Piunti ha chiesto al Presidente Calvaresi di riferire in merito all’incontro avvenuto in mattinata con l’Ambasciatore della Corea del Nord. Calvaresi ha spiegato che il dovere l’accoglienza impone di dare il benvenuto a tutte le autorità che chiedono  di visitare la città ed ha riferito dei complimenti formulati dal diplomatico alla città. Il Sindaco ha ricordato che nel gennaio 2005 anche l’allora sindaco Martinelli, insieme al vicesindaco Piunti e l’assessore Lorenzetti, ricevette in Municipio l’ambasciatore della Corea del Nord in Italia dell’epoca.

Circa l’interrogazione di Sergio Pezzuoli in merito ai criteri con cui è stato concesso un contributo di 5.000 euro all’associazione “Il Mattino Onlus” in contrasto con una delibera che fissava in 2.000 euro il contributo massimo concedibile alle associazioni operanti nel sociale, l’assessore Sorge ha spiegato che l’Amministrazione ha scelto di non disperdere in mille rivoli i contributi al privato sociale ma di concentrare gli interventi su realtà capaci di incidere nella lotta alla povertà. Sorge ha spiegato che “Il Mattino onlus” svolge una preziosa funzione a sostegno della prima infanzia di famiglie in stato di bisogno e con essa l’Amministrazione ha un rapporto di collaborazione consolidato. Una risposta che non ha soddisfatto l’interrogante secondo cui “per gli amici la norma si interpreta, per gli altri si applica”.

Sull’interrogazione di Riego Gambini in merito agli orari e modalità di funzionamento dell’impianto di cremazione del cimitero, Fanini ha risposto che, in merito allo sforamento degli orari di funzionamento dell’impianto, è possibile che si sia verificato in alcuni casi a causa di una serie di contrattempi nelle procedure ma comunque il Comune ha già chiesto un ampliamento dell’orario. Quanto alle emissioni, esse sono sottoposte alle valutazioni ARPAM. Fanini ha ricordato che nel 2012 le attività dell’impianto di cremazione hanno assicurato un utile di 250mila euro alle casse comunali.

Sulla ratifica delle due variazioni di bilancio approvate nelle scorse settimane dalla Giunta, una delle quali per finanziare con i proventi degli oneri di urbanizzazione (e non più con le alienazioni) la messa in sicurezza di diverse scuole, e sulla comunicazione dello storno dal fondo di riserva per l’adeguamento tecnico della palestra “D’Angelo” della zona Agraria per renderla idonea all’attività di ballo, Vignoli ha chiesto conto dello stato di avanzamento delle procedure di alienazioni con cui, con la variazione approvata, si dovrebbe ora finanziare il bilancio partecipato mentre Gambini ha invece denunciato le pessime condizioni in cui versa la scuola “Marchegiani”. I punti sono stati approvati a maggioranza.

Approvato il nuovo regolamento di contabilità: il documento è stato emendato con la proposta del consigliere Morganti di estendere da quattro a cinque le rate semestrali con cui è possibile pagare i contributi concessori per attività edilizia.

Sugli indirizzi per l’affidamento a terzi del centro sportivo “Sabatino D’Angelo”, con la previsione dell’installazione di impianti di energia fotovoltaica e contestuale riduzione del contributo al soggetto aggiudicatario, Vignoli ha affermato che forse sarebbe meglio spendere i 10.000 euro previsti per adeguare l’impianto al ballo per rimediare alle tante carenze denunciate dai genitori dei bambini che frequentano l’impianto e ha ribadito che sarebbe più opportuno, per la sua specificità, mettere a bando la gestione della tensostruttura separatamente dal resto degli impianti del complesso “D’Angelo”. Scarsa chiarezza sui valori dei costi energetici della struttura che giustificherebbero la necessità di modificare gli indirizzi per la gestione è stata denunciata da Gambini che ha dichiarato l’astensione così come l’opposizione del centrodestra.

Sulle modifiche al regolamento che introduce la contribuzione delle famiglie al costo del servizio di trasporto scolastico a partire dal 1° gennaio 2014, Emili ha chiesto che si ritorni sulla decisione e che il trasporto scolastico resti gratuito alla luce delle scelte che si stanno compiendo in tema di aiuto alle famiglie in difficoltà. “La contribuzione che si chiede alle famiglie – ha aggiunto Emili – porterebbe una diminuzione del costo del servizio per le casse comunali di 50/60 mila euro, una somma che si potrebbe trovare altrimenti”. Per Evangelisti la delibera rappresenta una forma di garanzia qualora nel bilancio 2014 non si riuscisse a trovare la disponibilità per riproporre la gratuità del servizio che resta l’obiettivo dell’Amministrazione. Pellei ha auspicato che, nei criteri che la Giunta individuerà, si tenga conto del quoziente familiare. Gambini ha chiesto di mantenere la gratuità del servizio in quanto essenziale per il diritto all’istruzione. Nella replica, il sindaco Gaspari ha detto che “sarebbe bello avere i servizi gratuiti, ma la realtà dei conti impone correttivi imperniati sulla progressività e siccome l’Amministrazione vuol mantenere il presidio del bilancio deve oggi prevedere questa contribuzione”. Gaspari ha però confermato l’impegno a lavorare per far sì che si possano trovare nel bilancio 2014 le risorse per evitare l’introduzione della tariffa. Il punto è stato approvato a maggioranza (tra i no, anche quelli di Emili e Pezzuoli).

Voto favorevole del Consiglio all’integrazione del programma annuale degli incarichi professionali dell’Ambito Territoriale Sociale 21 per l’anno 2013 per l’assunzione di un assistente sociale che curi da luglio a dicembre 2013 le attività del progetto “Home Care Premium”, un modello innovativo di assistenza domiciliare per persone non autosufficienti finanziato dall’INPS per gli utenti ex INPDAP e loro familiari. Il costo dell’incarico è compreso nel finanziamento INPS.

Dichiarata infine inammissibile la mozione di Gambini che voleva impegnare l’Amministrazione comunale a chiedere chiarimenti al Ministero competente sulle modalità applicative del decreto legislativo n. 33/2013 in materia di obblighi di pubblicità dei beni posseduti dagli amministratori. Gambini chiedeva in particolare se nella dichiarazione obbligatoria sul possesso di beni immobili e mobili registrati che ogni amministratore deve presentare, debbano comprendersi anche i beni posseduti all’estero. L’assessore Spadoni ha dichiarato la mozione non accoglibile in quanto, ha detto, è dovere di ogni amministratore dare conto di tutti i possedimenti, indipendentemente da dove essi si trovino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *