Il Cardinale Vallini “A chi giova creare un nuovo caso scandalistico e infangare le persone e il ministero di sacerdoti?”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

In merito alla diffusione di parte del verbale di denuncia contenente i nomi di sacerdoti accusati dall’ex prete Patrizio Poggi in un servizio del tg di La7 delle ore 20 di martedì 25 giugno il cardinale vicario Agostino Vallini – in una nota diffusa oggi dal Vicariato di Roma – esprime “profonda amarezza per la diffusione di simili notizie calunniose che sparano nel mucchio in maniera generalizzata”, manifesta “piena fiducia nella magistratura” e si dice “pienamente convinto che sarà smantellato il piano calunnioso, dimostrando non veritiere le affermazioni del Poggi, mosse forse da spirito di rivalsa o da risentimento personale”. “A chi giova – si chiede il cardinale – creare un nuovo caso scandalistico e infangare le persone e il ministero di sacerdoti?
È questo il modo di fare informazione? È un modo per screditare la Chiesa e i suoi ministri. Ognuno darà conto a Dio del suo operato”. Il cardinale, che nel suo ministero episcopale si è impegnato da sempre per combattere i casi di eventuale immoralità del clero, all’inizio del suo mandato visitò Patrizio Poggi detenuto nel carcere di Rebibbia e non si spiega un comportamento simile. “Come mai – si chiede – in quella circostanza e nei colloqui successivi in Vicariato il Poggi non ha sentito il bisogno di denunziare al vescovo i suoi ex confratelli?”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *