“E se poi prende il vizio”: Incontro con l’autrice A. Bortolotti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO– Mettere al centro della società i bambini, che sono il nostro futuro, e i loro bisogni: questo è lo scopo principale dell’incontro che si terrà a San Benedetto del Tronto il prossimo sabato 29 Giugno alle ore 10 presso le sale del centro Biancazzurro in via dello Sport 110.

Finalmente anche nel Piceno, arriva Alessandra Bortolotti, autrice del libro “E se poi prende il vizio”, che ha venduto moltissime copie sfatando i più comuni pregiudizi della nostra cultura sui vizi dei bambini e concentrando l’attenzione esclusivamente sui loro bisogni irrinunciabili. La pagina facebook del libro conta più di 6.000 fans.

Alessandra Bortolotti, madre di due bimbe e psicologa perinatale, si occupa da anni di puericultura e di fisiologia di gravidanza, parto e allattamento, ed è consulente di numerose riviste e siti internet dedicati ai genitori, scrive su varie pubblicazioni scientifiche.

Questo libro è diverso dai numerosi manuali sull’accudimento dei bambini in commercio perché non propone metodi uguali per tutti: piuttosto è un invito a riflettere sulla particolarità di ogni famiglia, lasciando da parte i pregiudizi culturali.

Attraverso l’analisi dei bisogni primari ed universali di ogni bambino in queste pagine vengono trattati temi quali l’allattamento, il sonno dei neonati e dei bambini più grandi, il bisogno di contatto e le più efficaci forme comunicative fra genitori e figli. Il testo è arricchito da numerose fonti bibliografiche che rimandano alle ultime scoperte delle neuroscienze e delle ricerche sulla fisiologia di gravidanza, parto e allattamento per sottolineare in maniera semplice e chiara, come rispondere ai bisogni affettivi di base dei nostri bambini non abbia nulla a che vedere coi vizi ma, anzi, sia un patrimonio irrinunciabile che può influenzare positivamente l’equilibrio fisico ed emotivo di tutta la loro vita.

Da quasi tre anni Alessandra Bortolotti gira l’Italia per incontrare genitori desiderosi di saperne di più sui (presunti) vizi dei bambini e trovare informazioni semplici e aggiornate sui loro bisogni irrinunciabili. Ed ogni volta è sempre un successo….

L’incontro rientra nell’ attività di “Mammamia!”, associazione no profit con sede legale a Centobuchi di Monteprandone, che si prefigge di operare nel settore materno infantile e prima infanzia a carattere volontario. Si occupa di sostegno all’allattamento al seno, sana alimentazione e tutto ciò che riguarda la genitorialità, cercando di contribuire alla diffusione di una cultura per la maternità consapevole.

E’ presente anche su Facebook con un gruppo di oltre 500 iscritti, un luogo virtuale dove scambiarsi opinioni, consigli utili e non, informarsi, chiacchierare, aiutarsi, confrontarsi, sfogarsi,appoggiarsi. Ma anche semplicemente per salutarsi o prendersi un caffè tutte insieme virtualmente, affinché ci si possa sentire meno sole nell’affrontare i piccoli, grandi problemi che la quotidianità pone davanti al cammino di ogni genitore. A poco più di un anno dalla sua nascita, l’associazione ha già organizzato con successo eventi e incontri, coinvolgendo tanti professionisti del settore.

Dunque l’appuntamento è per sabato 29 Giugno per questo incontro aperto a tutti, mamme, papà, nonni, zii, educatori, ostetriche e tutti coloro che hanno a cuore i reali bisogni dei bambini e la loro educazione alla vita e alle relazioni in modo sereno ed equilibrato.

E’ previsto un contributo di 3,00 euro, ingresso libero per le socie Mammamia!

Per info: lapostadimammamia@gmail.comwww.mammamiainrete.wordpress.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *