Un successo le manifestazione per i 50 anni dell’Avis di Ripatransone

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Foto del gruppo Avis Ripatransone

RIPATRANSONE – Avviate sabato 1° Giugno con le relazioni delle dottoresse Donatella Donati Sarti e Anita Piergallini sulla trasfusione nel mondo antico ed al presente, e del prof. Walter Michelangeli che ha rievocato sinteticamente la cronistoria del cinquantennio, le iniziative sono proseguite sabato 8 Giugno al teatro “Mercantini” con la “serata del donatore”, con la partecipazione dello Shofar Trumpet Quartet degli strumentisti Mario Biancucci, Mario Bracalente, Michele Pancotto e Giuseppe Frioni. La serata è stata presentata con brio dall’avisino Giuliano Giangrossi, che ha invitato sul palco per un loro intervento: Decio Marinelli, presidente della Comunale ripana; Remo Bruni, sindaco della Città; Massimo Lauri, presidente provinciale e da pochi giorni anche regionale dell’AVIS.

Nel corso della serata è stato presentato il “Docu-film” sulla storia dell’AVIS ripana, realizzato da Stefano Fraticelli e Mauro Piergallini; in esso gli intervistati, per rievocare la storia dell’associazione, sono stati: il socio fondatore Giovanni Capocasa; il segretario “storico” Walter Michelangeli; il segretario in carica Mariano Giannetti; il presidente dal 1996 fino al 2009 Gabriele Cardarelli; il presidente in carica Decio Marinelli; nel “Docu-film”, ampio spazio è stato dedicato all’insegnante Vittorio Pulcini, presidente per trent’anni fino alla tragica morte del 28 Giugno 1996.

Gran parte della serata è stata dedicata alla consegna delle benemerenze “maturate” negli ultimi cinque anni di attività dell’Associazione: a 45 donatori è stata consegnata quella di rame; a 34 quella di argento; a 20 quella di argento dorato; a 20 quella d’oro; quella d’oro con rubino ai donatori (con più di 50 donazioni di sangue): Gabriele Amabili, Attilio Michelangeli, Riccardo Nespeca, Luigi Petrelli; la benemerenza d’oro con smeraldo ai donatori (con più di 80 donazioni): Carlo Angelici e Marco Bagalini.

Alla Dott.ssa Laura D’Ignazi, dirigente scolastico dell’ISC di Ripatransone, il presidente Marinelli ha consegnato un diploma di benemerenza ed un contributo in denaro per aver realizzato, il suo istituto, il logo delle celebrazioni avisine: gli alunni sono stati seguiti e coordinati dai Prof. Lunerti ed Olivieri.

Domenica 16 Giugno la giornata clou con la presenza di 37 sezioni consorelle.

L’intera mattinata di domenica 16 Giugno è stata dedicata all’ultima e conclusiva fase delle manifestazioni celebrative, presenti le seguenti consorelle: comunali AVIS di: Tolentino, Treia, Montegiorgio, Ascoli Piceno (anche quella provinciale), Amatrice, Montelupone, Castignano, Corridonia, Fabriano, Recanati, Sant’Elpidio a Mare, Monteprandone, Filottrano, Camerano, Corinaldo, Caldarola, Spinetoli-Pagliare, Moie di Maiolati, Offida, Montefelcino-Montecarotto, Montefiore dell’Aso, Cupra Marittima, San Benedetto del Tronto; AVIS Gruppo Giovani: Ascoli Piceno (provinciale), Tolentino, Recanati, Sant’Elpidio a Mare; AIDO: Fabriano, Camerano, Filottrano, Caldarola, Moie di Maiolati, Ripatransone.

Avisini ripani e delle consorelle, autorità ed invitati, alle 9.30 nella chiesa di San Filippo hanno partecipato alla messa concelebrata dal vicario parrocchiale Don Gian Luca Rosati e dal parroco emerito Don Antonio Capriotti resa solenne dai canti polifonici eseguiti dalla Corale ripana “Madonna di San Giovanni” diretta da Nazzareno Fanesi, all’organo Laura Michelangeli. Don Gian Luca, ha invitato gli avisini presenti, dopo averli ringraziati, a trasmettere ai figli ed ai nipoti lo spirito di altruismo che sta animando loro stessi. Poi in corteo, preceduto dal Corpo Bandistico “Città di Ripatransone”, che ha eseguito marce brillanti, tutti hanno raggiunto Piazza Donna Bianca De’ Tharolis per rendere omaggio al monumento dei caduti in guerra e l’inaugurazione di una piccola fontana commemorativa, realizzata dal fabbro-forgiatore Giovanni Capriotti su disegno degli architetti Moreno Farina e Teresa Di Lorenzo; la struttura muraria eseguita dall’ingegnoso Gianfranco Fraticelli.

Quindi, nel teatro “Mercantini” si sono svolte le ultime manifestazioni celebrative del Cinquantennale dell’AVIS. Sul palco, oltre alle autorità già intervenute sabato 8 Giugno, presente il presidente della Provincia di Ascoli Piceno, Ing. Piero Celani; il sindaco Bruni ha consegnato una targa commemorativa al presidente della Comunale ripana Decio Marinelli dichiarandosi orgoglioso dei cinquant’anni “di amore verso il prossimo”dimostrato dalla sezione.

Il pittore Mario Vespasiani ha presentato il libro-catalogo da lui realizzato a ricordo dell’evento dal titolo “Moto perpetuo”.

Prima dei ringraziamenti e del saluto finale il presidente Marinelli ha consegnato un “diploma di benemerenza” ai soci fondatori ancora in vita, al presidente onorario Gabriele Cardarelli, ai realizzatori della piccola fontana-ricordo, ai congiunti dei soci deceduti nell’ultimo quinquennio, che sono: Federico Verdecchia, Quirino De Angelis, Pierluigi Morganti, Lucio Vespasiani, Roberto Jorge Lahoz.

Le manifestazioni celebrative si sono concluse con il pranzo sociale offerto dalla Comunale di Ripatransone e servito presso il ristorante “Valleverde”.

Durante il pranzo, il presidente Marinelli, alle delegazioni delle consorelle ha consegnato un ricco pacco dono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *