Appuntamento a Force nel segno di una delle culture più affascinanti dell’Europa balcanica

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

FORCE – Si conferma ancora una volta la vocazione internazionale e di oltre confine del Festival dell’Appennino. Dopo le evocazioni musicali del gruppo mongolo Egschiglen (dello scorso anno) e il fascino della mistica tibetana con i monaci di Gaden Jang Tse, ecco un altro appuntamento a forte respiro europeo che avrà come protagonista la cultura magiara con il “Solstizio Tzigano”.

In occasione del giorno più lungo dell’anno, venerdì 21 giugno, sarà dunque Force ad ospitare la suggestiva iniziativa che si snoderà in diversi momenti nel corso della giornata: alle ore 16 visita al Crocifisso di San Taddeo conservato nel Museo Sistino del posto, ore 17 trasferimento a piedi verso la vicina località di San Taddeo, ore 18.15 conferenza a cura del prof. Bruno Morelli sul tema “Il valore simbolico ed iconografico della zingara nella previsione del futuro”; dalle ore 20 apertura stand gastronomico; ore 21 concerto di musica tzigana da parte del gruppo ungherese “Buda Folk Band”. Al termine del concerto un bus navetta sarà a disposizione per ricondurre i partecipanti da San Taddeo al parcheggio di Force.

“Si tratterà di un’autentica immersione nell’affascinante mondo tzigano attraverso momenti di riflessione e tanta musica sui ritmi scatenati di una delle band più rappresentative della cultura dell’est europeo rinomata per la sua grande creatività, forza d’animo e attaccamento alle proprie radici, elementi che simboleggiano in pieno il Festival” sottolinea l’Assessore Antonini presentando l’evento promosso in collaborazione con i direttore artistici Carlo Lanciotti e Maurizio Serafini dell’Associazione “Appennino Up”.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito del festival o chiamare il numero 366/6750186

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *