In 110.000 per Marche Endurance Lifestyle 2013

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

MARCHE – Marche Endurance Lifestyle 2013 non ha tradito le attese e nel segno della continuità ha garantito all’economia regionale ulteriori basi per il proprio sviluppo e la propria affermazione su base globale. La seconda edizione dell’evento è riuscita a compiere un tangibile passo in avanti, confermando lo straordinario appeal che il territorio è in grado di esibire, la storica vocazione all’accoglienza della Riviera del Conero e la convinzione delle aziende locali nello sfruttare le opportunità sull’asse Italia-Emirati Arabi Uniti.

Valori e contenuti forti, quelli emersi nella seconda edizione di Marche Endurance Lifestyle, seguita quest’anno da 110mila persone e capace di “produrre” 8.558 notti in fatto di prenotazioni alberghiere, determinando un esaltante “sold out” nelle strutture della Riviera e del Parco del Conero.

Le ricadute economiche generate sul territorio dall’iniziativa sono pari a 6 milioni di euro.  A far girare una macchina così complessa e strutturata negli ambiti di riferimento dell’evento, che sono stati sport, business, cultura e relazioni internazionali, sono state 750 persone fra staff, volontari, addetti della protezione civile e forze dell’ordine.

Il filone legato al business e agli incontri internazionali è stato quello che nell’edizione 2013 ha compiuto lo scatto in avanti più poderoso. Forte delle basi gettate lo scorso anno, l’evento ha contato 430 partecipanti al Business Forum Italy-UAE “Investment and strategic partnership” di venerdì alla Mole Vanvitelliana, 35 visite nei distretti industriali che hanno coinvolto 12 società emiratine e 27 aziende italiane impegnate in energie rinnovabili, componentistica, dolciario, meccanica, packaging e design.

Sempre nella giornata di venerdì alla Mole Vanvitelliana di Ancona si è tenuto il Bilateral workshop Italy–UAE “Investment and strategic partnership”. Al workshop, organizzato in collaborazione con l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane-Ice, hanno partecipato, per parte emiratina, i rappresentanti del Ministero dell’Economia e di importantissime realtà economiche degli EAU, quali la ZonesCorp, il Dubai Airport, il Bin Sougat Group, l’Al Fahim Group, ed il Khalifa Fund.

In occasione del Workshop si è proceduto alla presentazione generale del sistema e delle eccellenze produttive. In particolare il sistema regionale ha sottoposto alla valutazione della delegazione emiratina progetti di investimento – riferiti ai settori dello sviluppo dell’accoglienza turistica, delle infrastrutture, della logistica, del wellness e della art economy – per un valore potenziale complessivo di 350 milioni di euro.

A incontrarsi e confrontarsi con la realtà italiana e marchigiana è stata una delegazione emiratina composta complessivamente da 290 persone, di cui 78hanno preso parte ai meeting ufficiali con il ministro dell’Economia degli Emirati Arabi Uniti, Sultan bin Saeed Al Mansouri, il ministro per lo Sviluppo economico Flavio Zanonato, il vice ministro agli Affari esteri Lapo Pistelli, il sottosegretario all’Economia degli Emirati Arabi Uniti Mohammed Ahmed bin Abdulaziz Al Shehhi e il presidente per l’Agenzia per

la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane-Ice, Riccardo Monti. Altrettanto consistente la partecipazione al convegno “Voci di donne arabe” di sabato mattina al teatro Cortesi di Sirolo, al quale hanno preso parte 110esponenti del mondo femminile italiano ed emiratino.

L’anima sportiva di Marche Endurance Lifestyle si è “rivelata” attraverso il consueto appuntamento della Conero Endurance Cup, che ha stabilito il record “all time-all categories” in fatto di partecipazioni a gare organizzate in Italia. Alla prova sui 120 chilometri hanno preso parte infatti 80 binomi. In totale, considerando anche i 16 in gara sui 90 chilometri, sono stati 96 i binomi partecipanti, in rappresentanza di 10nazioni (Emirati Arabi Uniti, Algeria, Spagna,  Germania, Polonia, Argentina, Francia, Gran Bretagna, Repubblica di San Marino e Italia). I cavalli presenti in totale a Marche Endurance Lifestyle 2013 sono stati 175; a quelli impegnati nelle gare della Conero Endurance Cup vanno infatti aggiunti i pony del Battesimo della sella e dei Pony Games, insieme ai quali sono stati protagonisti circa 1.500 bambini.

Un evento di questa complessità è stato comunicato dai mezzi d’informazione anche quest’anno in maniera massiccia: 115 testate giornalistiche accreditate, 92giornalisti accreditati, 34 testate giornalistiche straniere accreditate, 22 giornalisti stranieri accreditati, 6 ore di diretta televisiva.

“Grandi numeri per un grande evento – dice il presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca –. Una manifestazione il cui punto di forza è la continuità: terminata la tre giorni di economia, sport e cultura, Marche Endurance Lifestyle continuerà a produrre risultati importanti, grazie alle decine di contatti avviati tra le imprese marchigiane e quelle degli Emirati Arabi Uniti. MEL, quindi, non è soltanto una grande festa di popolo, ma una straordinaria occasione di politica industriale e di promozione delle Marche”.

“Il legame fra Italia ed Emirati Arabi Uniti – gli ha fatto eco Gianluca Laliscia, CEO di sistemaeventi.it – ne esce ulteriormente rafforzato, grazie a un lavoro di squadra che anche in questa occasione la Regione è stata abile e preparata nel coordinare e nel condividere con gli altri enti e il tessuto economico marchigiano”.

Anche il Ministro Zanonato ha pubblicamente apprezzato l’opera svolta dalla Regione nella selezione delle proposte, indicando peraltro la necessità di insediare un tavolo tecnico permanente, costantemente in contatto con Dubai, capace di garantire un matching economico ed istituzionale tra le parti. Naturalmente la Regione Marche si pone immediatamente a disposizione del Ministro, candidandosi  sia a presentare al Ministro le proposte già pervenute, sia a porsi come focal point per raccogliere i progetti provenienti dal territorio nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *