Si celebra la “Giornata dei Nuovi Cittadini” con un messaggio della Ministra Kyenge

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO– Anche quest’anno l’Amministrazione comunale celebrerà la “Giornata dei nuovi cittadini”, occasione per accogliere simbolicamente nella comunità sambenedettese tutti i cittadini immigrati residenti a San Benedetto del Tronto che hanno deciso di fare richiesta, e quindi ottenuto, la cittadinanza italiana e ai sambenedettesi non ancora italiani ma che sono nati in questo Paese. A loro sarà consegnata una copia della Costituzione Italiana,.

Nella cerimonia che si svolgerà martedì 18 giugno 2013, alle 18,30, alla Palazzina Azzurra, dopo i saluti delle Autorità, sarà letto un messaggio che la Ministra per l’integrazione Cécile Kyenge, invitata all’iniziativa ma impossibilitata a partecipare per impegni pregressi, ha comunque voluto inviare a tutti gli immigrati che saranno presenti alla manifestazione.

A seguire ci sarà l’intervento – riflessione di una giovane studentessa di origini straniere ma nata in Italia e residente a San Benedetto e infine la consegna della Costituzione Italiana ai nuovi cittadini. Come da tradizione, la giornata dei nuovi cittadini cade il 18 giugno, anniversario della Liberazione della Città di San Benedetto del Tronto dal giogo nazifascista. Infatti fu proprio nella notte tra il 18 e il 19 giugno 1944 che le truppe polacche entrarono in città e la liberarono dall’occupazione dei tedeschi che in quei giorni razziavano e portavano morte in tutto il Piceno. In questo modo l’Amministrazione intende collegare idealmente l’apertura della città alla libertà e alla democrazia di allora con l’apertura alla nuova convivenza con persone di altre etnie che oggi ci troviamo a vivere.

Quei giorni del 1944 verranno ricordati nelle parole di Benedetta Trevisani, presidente del Circolo dei Sambenedettesi, che proporrà una riflessione sul tema “Libertà – Liberazione”.

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *