Regione Marche, sostegno all’occupazione dei giovani

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

REGIONE MARCHE – Formare giovani laureati e diplomati nei settori della green economy e multimedia, garantendo contributi alle piccole imprese che li assumeranno.
Sono le finalità del bando 2013 che la Giunta regionale ha approvato nel corso dell’ultima seduta, a sostegno della qualificazione professionale e dell’occupazione giovanile. Sono disponibili 1 milione e 155 mila euro, di cui 370 mila a carico del bilancio regionale e 785 mila del Fondo sociale europeo.
Serviranno a promuovere percorsi formativi e garantire incentivi all’occupazione per un centinaio di giovani disoccupati e inoccupati. L’iniziativa rientra tra quelle previste dal Protocollo d’intesa tra la Regione e le segreterie regionali di Cgil Cisl Uil per la difesa del lavoro, la coesione sociale e il sostegno allo sviluppo, salvaguardando, in particolare, il reddito delle fasce più deboli della popolazione. “Si tratta di misure già sperimentate nel 2010 per la qualificazione professionale nelle green economy che vengono riproposte perché hanno avuto successo e gradimento, a dimostrazione dell’alta professionalità che hanno permesso di conseguire – afferma l’assessore al Lavoro, Marco Luchetti – Continuiamo a percorrere questa strada perché intendiamo favorire la competitività del sistema economico regionale attraverso la qualificazione dei lavoratori che possono inserirsi in ambiti produttivi innovativi”.  Il bando (di prossima pubblicazione) copre il territorio regionale. La prima misura è rivolta alle strutture formative (pubbliche e private), accreditate o in corso di accreditamento con la Regione Marche. Prevede la realizzazione di sette corsi di formazione nei settori ambiente (green economy) e del multimediale, riservati ai giovani laureati o diplomati (disoccupati o inoccupati) con un’età fino a 35 anni. Ogni corso sarà di 400 ore, di cui 120 di stage. Quelli della green economy dovranno formare esperti nella progettazione di energie rinnovabili; degli impianti di trattamento, smaltimento rifiuti e Valutazione dell’impatto ambientale; nel monitoraggio dei sistemi di gestione ambientale; nella gestione e conduzione degli impianti di depurazione delle acque. I corsi Multimedia dovranno invece formare tecnici specializzati nello sviluppo di App (applicazioni informatiche dedicate ai dispositivi di tipo mobile), nelle progettazioni multimediali, nel Digital designer. La seconda misura è destinata alle imprese private e alle società cooperative (Piccole e medie imprese e microimprese) con sedi e unità operative ubicate nelle Marche che assumono – a tempo indeterminato o determinato (full time o part time) – uno o più persone formate. Per ogni assunzione la Regione riconosce un incentivo di 7mila euro (contratto a tempo indeterminato, per un periodo minimo di tre anni), di 3mila euro (tempo determinato 24 mesi), di 2mila euro (tempo determinato 12 mesi). In caso di part time, l’incentivo verrà ridimensionato proporzionalmente al numero delle ore previste dal contratto di assunzione. Verrà invece aumentato del 10 in caso di assunzioni di donne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *