Premiati i nuovi maestri del lavoro della Provincia di Ascoli Piceno

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PROVINCIA – Otto nuovi maestri del lavoro del Piceno, con a fianco Sindaci ed Amministratori simbolicamente in fascia tricolore, sono stati premiati stamani nello splendido salone “De Carolis” di Palazzo San Filippo, messo gentilmente a disposizione dal Prefetto di Ascoli Piceno dott.sa Graziella Patrizi per onorare al meglio quanti, con abnegazione e competenza, hanno lavorato al servizio della comunità locale. Una cerimonia molto apprezzata, organizzata dall’Amministrazione Provinciale ed unica a livello nazionale nel panorama delle analoghe iniziative organizzate dalla Federazione Maestri del Lavoro essendo giunta ben alla 36° esima edizione.

I maestri del lavoro che hanno ricevuto targhe ricordo dal Presidente della Provincia Piero Celani, alla presenza delle massime autorità del territorio sono: Franco Aureli di Spinetoli, operaio in pensione dell’azienda agricola Luigi Cardi, Rita Bachetti di Ascoli impiegata alla Hydrowatt S.p.A., il cui riconoscimento è stato ritirato dal direttore finanziario dell’azienda, Domenico Damiani di Ascoli, dipendente dell’azienda Elettromeccanica Adriatica, Assunta Ferretti, di San Benedetto del Tronto dipendente del gruppo Gabrielli, Emilio Lanciotti di Cupra Marittima, quadro della Cassa di Risparmio di Fermo, Laura Lelli di Ascoli Piceno impiegata alla Hydrowatt S.p.A., Giovanni Marinelli di Castorano impiegato presso l’Adriatica Pubblicità s.r.l. e Giuseppe Squarcia funzionario della Confindustria di Ascoli Piceno.

Alla significativa cerimonia, oltre al Presidente Celani ed al Prefetto Patrizi, hanno partecipato numerose autorità civili e militari: il Presidente del Consiglio Provinciale Armando Falcioni, l’Assessore Provinciale al Lavoro Aleandro Petrucci, l’Assessore al Bilancio e Attività produttive Vittorio Crescenzi, il Vice Sindaco di Ascoli Giovanni Silvestri, l’Assessore al Bilancio del Comune di S. Benedetto Fabio Urbinati, il Sindaco di Cupra Marittima Domenico Annibali, il Sindaco di Castorano Franco Pezza, il Vice Sindaco di Spinetoli Giuseppe Proietti, il Questore di Ascoli Piceno dott. Giuseppe Fiore, il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri Col. Alessandro Patrizio, Il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Col. Fabrizio Chirico, il Comandante provinciale del Corpo Forestale dello Stato dott. Piero Possanzini, il Comandante del 235° Reggimento Piceno Col. Michele Vicari, il Comandante della Polstrada di Ascoli dott. Maurizio Collina, il Direttore della Casa Circondariale di Marino del Tronto dott.sa Lucia Di Feliceantonio, l’Ispettore di Polizia Penitenziaria della Casa Circondariale di Marino del Tronto Fabio Giuliani, il Comandante dei Vigili del Fuoco di Ascoli Piceno dott. Achille Cipriani, il Comandante della Capitaneria di Porto di San Benedetto Capitano di Fregata Michele Castaldo. All’iniziativa hanno preso parte i massimi rappresentanti della Federazione Maestri del Lavoro: il Presidente Nazionale Amilcare Brugni, il console interprovinciale Ascoli Piceno – Fermo Alberto Amici e il console emerito di Ascoli Francesco Rocca.

Erano anche presenti il Vice Presidente della Camera di Commercio Gino Sabatini e gli esponenti dell’imprenditoria Picena i cui lavoratori sono stati oggi insigniti della targa di riconoscimento: il dott. Giancarlo Gabrielli Presidente dell’omonimo Gruppo e il direttore Sabino Giorgi, il Presidente della Cassa di Risparmio di Fermo dott. Amedeo Grilli, il Presidente di Confindustria Ascoli dott.

Bruno Bucciarelli e il direttore dott. Luciano Vizioli, il Presidente dell’Elettromeccanica Adriatica Roberto Benigni, il direttore finanziario della Hydrowatt S.p.A. dott. Nibbi, il Presidente dell’Adriatica Pubblicità Elio Mastromonaco.

“Ringrazio il Prefetto e tutte le autorità presenti che, con la loro nutrita partecipazione testimoniano l’attenzione e la sensibilità delle istituzioni verso il tema centrale del lavoro in un momento di grande difficoltà – ha dichiarato il Presidente Celani – i maestri del lavoro costituiscono un alto esempio per le giovani generazioni portando avanti i valori fondamentali dell’impegno, della responsabilità e del senso di appartenenza al territorio. E la nostra società – ha aggiunto Celani – ha grande necessità di riferimenti a cui ispirarsi per progredire e costruire nuovi sentieri di sviluppo. E’ questa – ha concluso il Presidente – una iniziativa a cui la Provincia tiene moltissimo e l’adesione così convinta di autorità e lavoratori ci onora e ci incoraggia ad impegnarci con sempre maggiore entusiasmo e spirito di servizio”.

Il Prefetto di Ascoli dott.sa Graziella Patrizi ha evidenziato “il valore essenziale del lavoro come pilastro della democrazia e della nostra Costituzione” ricordando “come il Capo della Stato Giorgio Napolitano abbia fatto riferimento il 2 giugno scorso proprio alla necessità di una mobilitazione straordinaria sull’occupazione in un momento di grande disagio per le imprese e i lavoratori ed è importante che le istituzioni e le forze sociali ed economiche collaborino in maniera sempre più sinergica per superare le difficoltà e lanciare un segnale di speranza”.

Infine Amilcare Brugni, Presidente Nazionale della Federazione Maestri del Lavoro ha annunciato che “a maggio dell’anno prossimo sarà celebrato ad Ascoli Piceno il congresso nazionale dell’associazione che vedrà la partecipazione di oltre 1000 delegati da tutta Italia rappresentando per il territorio un appuntamento di notevole prestigio e di riflessione sui temi del lavoro e dell’impegno civile e sociale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *