Da oggi, sul sito della Protezione civile delle Marche, i bollettini di “pericolosità incendi” e “temperatura percepita”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

REGIONE MARCHE – Due bollettini giornalieri per informare i cittadini sul rischio incendi boschivi e sulla pericolosità delle temperature elevate, in modo che ciascuno possa adottare le opportune misure di cautela e prevenzione, a salvaguardia della pubblica incolumità e della propria salute. Da oggi vengono curati dal Centro funzionale della Protezione civile delle Marche e sono consultabili sul sitohttp://protezionecivile.regione.marche.it/ (Sezione Monitoraggio – Icona Meteo). Con l’arrivo dell’estate crescono i pericoli collegati a valori di calore eccessivo che favoriscono l’innesco delle fiamme e rischi sanitari. La Protezione civile mette a disposizione i dati necessari per cautelarsi, adottando comportamenti adeguati alle previsioni stilate.

Il primo bollettino riguarda la pericolosità incendi nel periodo di massima allerta. Viene emesso, dal lunedì al sabato, entro le ore 16.00, fino a settembre (la data di fine emissione sarà in relazione all’andamento della stagione estiva). Riporta la previsione della pericolosità per la giornata successiva, nonché la tendenza per il secondo e terzo giorno. La pericolosità, intesa come propensione all’innesco, è divisa in tre livelli (bassa, media, alta) ed è su scala provinciale. La previsione della pericolosità viene predisposta del Centro funzionale regionale sulla base non solo delle condizioni meteo-climatiche, ma anche dello stato dei suoli e della vegetazione. Queste informazioni sono integrate all’interno di una scala previsionale utilizzata a livello nazionale e curata centralmente dal Dipartimento nazionale della Protezione civile.

Il secondo bollettino (consultabile anche su www.meteomarche.it alla voce “Bollettini biometeo regionale”) riporta le informazioni giornaliere biometeorologiche, con un profilo descrittivo e non epidemiologico. Partendo dalla temperatura reale e dall’umidità relativa, registrate e previste nei principali centri urbani delle Marche, viene fornita la temperatura percepita, inserendola in alcune fasce secondo l’indice “New Simmer Summer Index”. Il servizio si sviluppa in collaborazione con il progetto “Helios Estate Sicura” dell’Asur, dedicato agli anziani e alle persone che si occupano del loro benessere.

Il logo della Protezione Civile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *