Corpus Domini a Martinsicuro

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Simonetta Majel

MARTINSICURO – Anche questo anno come ogni anno le Parrocchie di Martinsicuro in occasione del Corpus Domini, questa importante festa del calendario liturgico, hanno vissuto momenti di grande intensità durante la celebrazione Eucaristica delle ore 18,30 e nella successiva solenne processione. Infatti in questo lungo periodo di crisi dei valori, ancor più che economica, che tutto il popolo italiano sta vivendo, e che sta segnando profondamente anche la realtà locale di Martinsicuro, lo stesso Parroco, Don Patrizio Spina, ha esortato tutti i fedeli durante l’omelia ad aprirsi nei confronti della speranza e della condivisione. Ieri come oggi tanta folla – più dei cinquemila uomini del brano evangelico proclamato in chiesa in occasione della festa – chiedono e hanno “fame” : del pane che dura per sempre ma anche di quello che dura per poco tempo. Si ha fame di attenzione, di speranza, di delicatezza : a questo e a molto più la festa del Corpus Domini – secondo le parole di don Patrizio – ci stava richiamando…

Alla celebrazione e alla processione hanno preso parte centinaia di persone, tra le quali le Autorità Civili e Militari, i Comitati di Quartiere, l’Associazione Marinai d’Italia, Il gruppo di Preghiera Padre Pio, gli Scout, i giovani dell’Azione Cattolica e, fra tutte, chi ha reso più forte il senso della reale presenza di Cristo nell’Eucarestia, e non più solo simbolica come si riteneva prima del lontano 1247, sono stati i bambini che soltanto poco meno di un mese fa hanno ricevuto il Sacramento della Comunione.

Ancora una volta colpisce l’appassionante partecipazione dei fedeli che hanno sfidato il clima ancora tutt’altro che primaverile per infiorare le strade e i marciapiedi lungo il percorso della processione e adornato recinti e davanzali. Infatti, proprio il bizzarro clima, ha reso necessaria una variante al percorso originario della processione con la esclusione di diverse strade cittadine.

La processione è stata animata come spesso accade negli ultimi anni dagli amici della Parrocchia Madre Teresa di Calcutta e  dai giovani della Parrocchia Sacro Cuore di Gesu’ che sono sempre più impegnati in molte attività parrocchiali, donando con grande generosità il loro tempo e le loro guizzanti idee.

A tutti quindi il ringraziamento per aver vissuto ancora una volta con fede la propria adesione al Signore della nostra storia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *