Giovanissimi studenti da Pechino per conoscere San Benedetto

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO– Una delegazione di bambini, genitori e docenti della scuola “Etonkids” di Pechino, che applica i metodi di insegnamento Montessori, è stata ricevuta nel pomeriggio di lunedì 3 giugno dal sindaco Giovanni Gaspari e dall’assessore alla cultura Margherita Sorge. La delegazione è in Italia per conoscere non solo la terra natale della grande educatrice ma anche per capire come i metodi didattici che si ispirano al suo insegnamento vengono applicati in Italia.

Nell’ambito di questo stage educativo, che comprende una parte romana con la visita alle scuole Montessori di Roma e la partecipazione alle loro attività didattiche, è stata organizzata la visita ad un ambiente marino protetto: gli organizzatori, ovvero il dott. Giuseppe Marucci, responsabile per i progetti Italia-Cina del Ministero Istruzione, Università e Ricerca, l’Ente Montessori e Voglia d’Italia – ITATOUR, hanno preso contatti con il Centro di Biologia marina di San Benedetto dell’Università di Camerino e la Riserva naturale della Sentina.

Fino al 5 giugno, quindi, la delegazione cinese visiterà la Sentina, il Centro per la cura e il rilascio delle tartarughe di San Benedetto del Tronto e la stessa città rivierasca. Nel dare il benvenuto ai graditi ospiti, il Sindaco ha auspicato che i nostri giovani possano conoscere meglio abitudini e stili dei loro coetanei cinesi e soprattutto apprezzare la voglia di studiare e di apprendere che, ha detto il Sindaco facendo riferimento all’esperienza di suoi giovani congiunti che stanno studiando a Shanghai, i giovani cinesi manifestano con sorprendente energia.

A tutti i bimbi, ai loro genitori, alle insegnanti e alla dirigente sono stati consegnati piccoli omaggi in ricordo di questa visita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *