Contributi alle piccole imprese commerciali, la Regione ha emanato i criteri per il 2013

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

REGIONE MARCHE – Sostenere le piccole imprese del commercio, agevolandole nell’accesso al credito e negli investimenti per abbattere le barriere architettoniche. Sono le linee guida degli interventi che la Regione Marche mette a disposizione del settore per il 2013. Beneficiarie sono le attività svolte in sede fissa e su aree pubbliche. Il sostegno al credito viene garantito anche agli agenti e rappresentanti di commercio in regola con i requisiti del bando di prossima pubblicazione. “Il tessuto produttivo delle piccole e medie imprese commerciali svolge un ruolo economico e sociale di particolari rilievo per la vita delle comunità locali – afferma il vicepresidente e assessore al Commercio, Antonio Canzian – La Regione intende valorizzarlo stanziando risorse per questo comparto, pur in un quadro di grandi difficoltà per le finanze pubbliche.
L’entità delle risorse è di 250 mila euro: una somma che agevolerà investimenti maggiori, trattandosi di una compartecipazione pubblica agli investimenti realizzati dagli imprenditori privati”. Gli aiuti riguardano l’abbattimento dei costi sostenuti sul pagamento degli interessi per mutui e per il credito a medio periodo finalizzati a investimenti aziendali, in regola con le disposizioni europee. L’abbattimento delle barriere architettoniche viene incentivato con un contributo a fondo perduto (massimo 30 per cento) su una spesa che non può superare i 20 mila euro.
Le domande per richiedere le agevolazioni vanno inoltrare ai Centri di assistenza tecnica convenzionati con la Regione, con modalità e tempi previsti dal bando. Saranno valutati i progetti realizzati a partire dal primo gennaio 2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *