VIDEO e FOTO benvenuto Don Gianni!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Foto di Simone Caffarini

DIOCESI – I sacramenti della nostra fede destano sempre emozione e riflessione. È proprio del sacramento dell’ordine sacro la scelta di servire Dio e i fratelli.

Il 2013 è l’anno della fede, con questa coincidenza di estrema importanza, il presbiterio nella sua interezza, guidato dal nostro Vescovo S.E. Gervasio Gestori, ha accolto nel presbiterio diocesano Don Gianni Capriotti, personalità di spicco dell’ACR Diocesana e della parrocchia di San Benedetto Martire, nonché della parrocchia Sacro Cuore di Gesù di Martinsicuro.

Don Gianni è stato ordinato sabato 1 giugno presso la Cattedrale della Madonna della Marina.

È stato un evento che ha visto la presenza di tantissime persone, a cominciare dai famigliari e dai numerosi rappresentanti di AC e della parrocchia di San Benedetto Martire.

Dopo il Credo, è arrivato il momento più atteso, il rito dell’ordinazione, davvero emozionante per tutti.

Dopo la presentazione e l’omelia del nostro Vescovo, caratterizzata da una citazione del Card. Martini, Don Gianni ha risposto alle interrogazioni prestando obbedienzaper poi prostrarsi, con grande emozione, a terra, in segno di umiltà e di consegna totale della propria vita a Dio, mentre il coro e tutta l’assemblea invocava l’intercessione dei santi.

Dopo questi riti, è giunta l’ordinazione vera e propria con l’imposizione delle mani del Vescovo e dell’intero presbiterio, per poi giungere alla preghiera consacratoria, pronunciata dal Vescovo.

Successivamente, Don Gianni ha indossato la stola e la casula, per poi farsi ungere i palmi delle mani dal Vescovo con il sacro crisma.

“La Pace sia con te” “E con il tuo spirito”, è l’ultimo dialogo tra Vescovo e Ordinato, che sancisce con un grande sottofondo di applausi, l’abbraccio e il bacio della pace, l’ultimo rito che spalanca definitivamente le porte al sacerdozio di Don Gianni Capriotti.

La serata si è conclusa con uno stoico rinfresco, in una Piazza Nardone fredda per il principio di giugno, sotto i simboli della Parrocchia di Don Gianni: il Torrione del Gualtieri e la Chiesa di San Benedetto Martire.

“Oggi è stata una giornata molto emozionante, stamattina subito grande tensione, perché il mio cuore desiderava questo momento, e il Signore me lo ha riempito del suo”, sono state le prime emozioni di Don Gianni, al quale abbiamo rivolto un ulteriore quesito:

Come sarà contraddistinta la tua vita sacerdotale che inizierà presso la parrocchia di S.Benedetto Martire?
“Fare sempre la volontà di Dio padre, come ha fatto Gesù. E poi essere sempre strumento nelle mani di Gesù, per essere colui che trasmette il suo amore e la sua misericordia”.

A Don Gianni Capriotti, gli auguri di tutta la redazione dell’Ancora On Line.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *