Tornano i parcheggi a pagamento nella zona turistica. Piunti esprime il suo disappunto

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO– Come negli anni passati, dal 1° giugno al 31 agosto sarà in vigore la sosta a pagamento sul lungomare e nelle strade limitrofe. Le tariffe sono invariate rispetto al passato, con l’aggiunta di una nuova possibilità per chi deve lasciare l’auto la mattina e riprenderla al calar del sole. Il provvedimento sarà in vigore dalle 9 alle 24, tutti i giorni (festivi compresi, quindi).

Il costo orario per la sosta è di 0,75 euro. Per cinque ore il costo è di 3 euro. Per la sosta giornaliera ci sono due opportunità: con 7,50 euro si può lasciare l’auto in sosta dalle 9 alle 24 e, considerando che la notte non si paga, il tagliando di fatto vale 24 ore. Per coloro che invece arrivano al mattino e se ne vanno la sera, è stata istituita la tariffa di 5 euro che consente di lasciare l’auto dalle 9 alle 20.

Sarà possibile pagare utilizzando i parcometri collocati in zona o i “grattini” in vendita presso gli esercizi commerciali (stabilimenti balneari compresi).

Si conferma la possibilità di sottoscrivere abbonamenti settimanali al prezzo di 25 euro, mensili al prezzo di 90 euro, per tutta la stagione al prezzo di 200 euro. Anche in questo caso c’è una novità: si può sottoscrivere un abbonamento settimanale, valido dal lunedì al venerdì, al costo di 18 euro.

I residenti nelle vie interessate potranno acquistare un permesso di sosta valido tutta la stagione estiva al prezzo di 30 euro con possibilità di ottenere due abbonamenti per ogni nucleo familiare. I non residenti, proprietari di immobili nelle zone interessate, potranno sottoscrivere un abbonamento al costo di 50 euro per l’intera stagione. Si ribadisce che i veicoli adibiti al trasporto di persone invalide non devono pagare.

Il consigliere di minoranza del Pdl, Pasqualino Piunti esprime il suo disappunto sulla questione: “Una penalizzazione evidente per il turismo e tutto il suo indotto che investe l’intero tessuto sociale di una città che trova ristoro nella stagione balneare. Il tutto ha inizio senza che sia stato risolto il problema ex tirassegno che almeno garantiva 300 stalli “liberi”. Di conseguenza questa amministrazione risponde che la legge sull’obbligo dei parcheggi bianchi a ridosso di quelli a pagamento, è interpretabile… L’immagine del lungomare oggi è abbastanza desolante, il cittadino o il turista può consolarsi riparandosi dalla pioggia sotto le gradevoli tettoie delle pensiline fotovoltaiche. anche questa è una forma di accoglienza”.

Tutte le informazioni su come sottoscrivere questi abbonamenti sono reperibili sul sito www.comunesbt.it (area tematica “Mobilità e trasporti”), all’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Municipio e all’Azienda Multiservizi (Via Gramsci – parcheggio Stazione – tel. 0735/658899).

Intanto l’Azienda Multi Servizi comunica che nel weekend del 1° e 2 giugno, nella zona turistica, sono state elevate 35 multe per mancata esposizione dei ticket e 14 avvisi per scadenza dell’orario di sosta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *