Al via il Campionato di Vela d’Altura

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO– Prenderà il via sabato 25 maggio il Campionato Nazionale dell’Adriatico di Vela d’Altura organizzato dal Circolo Nautico Sambenedettese. La regata velica vedrà impegnate trenta imbarcazioni tra le più prestigiose del circuito nazionale ed internazionale: i due “TP52” “Huracan” e “Enfant Terrible”, il “Cookson50”“Calipso IV”, e lo “Scuderia50”“Altair III”, sono solo alcune tra le imbarcazioni oltre i quindici metri che daranno spettacolo davanti al porto di San Benedetto del Tronto. Oltre duecentocinquanta velisti comporranno gli equipaggi ed alcuni nomi di spicco con trascorsi in Coppa America aggiungeranno fascino alla più importante manifestazione velica d’altura ospitata nel Piceno da parecchi anni.

 

Le barche iscritte sono già presenti nel porto turistico e stanno procedendo alle ultime messe a punto e sedute di allenamento prima della regata. Massiccio lo sforzo organizzativo e di accoglienza del Circolo Nautico Sambenedettese che propone alla città questa kermesse di barche competitive e di atleti di eccellenza per una tre giorni di spettacolo in mare.

 

Tra le imbarcazioni già iscritte sei rappresenteranno proprio il Circolo Nautico Sambenedettese ed in particolare: “Reve de Vie”, il nuovissimo Grand Soleil 43 dell’armatore Ermanno Galeati, “Adrenalina a Mille” First 45 di Bruno Bucciarelli, “Float On” X35 di Giovanni Cimini, “Garfield” GS 37 di Gianfilippo Bocci, “Trilli” IY 10.98 di Giammaria Paradisi, e “Aguardiente” First 31.7 di Francesco Gullì. Per gli equipaggi cittadini dunque una importante occasione per ottenere un risultato di prestigio e verificare lo stato di forma in vista del mondiale al quale parteciperanno compattamente.

 

Si comincia venerdì con le verifiche di “stazza” e la regolarizzazione delle pratiche amministrative, sabato, intorno alle 10, le barche sfileranno all’uscita del porto per essere pronte sulla linea di partenza alle 11. Sono previste un massimo di tre prove al giorno intorno ad un percorso di circa sei miglia nautiche. Al rientro, presumibilmente a metà pomeriggio (vento permettendo) grande festa al Circolo Nautico ad accogliere i marinai al rientro. Domenica si replica con le premiazioni al termine della manifestazione.

 

La regata è inserita nel circuito “Adriatic Trophy”, alla sua seconda edizione, che ha preso il via a Pescara nel week-end del quattro e cinque maggio, e che continuerà a Civitanova il primo e due Giugno , per poi concludersi ad Ancona il quindici e sedici Giugno in attesa del successivo Campionato Mondiale ospitato proprio ad Ancona a fine Giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *