Palio dei bambini: presentazione delle manifestazioni estive ad Acquaviva Picena

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Acquaviva Picena – Mercoledì 15 Maggio l’Associazione Palio del Duca “Sponsalia” ha presentato ufficialmente, durante una cena organizzata presso l’Agriturismo Nonna Peppa, il drappo del Palio dei Bambini, manifestazione annuale arrivata ormai alla X edizione che si terrà sabato 25 maggio ore 9 presso la piazza del Forte.
Alla cena erano presenti il sindaco Rosetti di Acquaviva e il sindaco Tacconi con l’assessore Silvestri di Monsampolo del Tronto, i due Comuni coinvolti nella manifestazione, il segretario dell’Ente Quintana Comm. Giacinto Federici vicepresidente dell’Associazione Marchigiana Rievocazioni Storiche, il Consiglio Direttivo dell’associazione Palio del Duca e le insegnanti responsabili del progetto Rita Bartolomei e la vicepreside dell’ISC A. De Carolis di Acquaviva e Monsampolo. Presente con la sua famiglia anche Federico Marcelli, 11 anni, alunno della classe IB della Scuola Secondaria di primo grado A. De Carolis che ha realizzato il disegno del drappo per il Palio dei Bambini; Federico ha partecipato a diverse manifestazioni promosse dall’associazione Palio del Duca come tamburino e da questa sua passione ha tratto l’ispirazione per il disegno che ha come soggetto dei tamburi in primo piano e sullo sfondo tre drappi, il tutto ambientato all’interno delle mura della Fortezza, un disegno la cui originalità è dovuta alla capacità che ha avuto Federico di concretizzare il suo vissuto da tamburino.

Durante il saluto, il presidente del Palio del Duca, Nello Gaetani, ha ricordato la nascita del Palio dei Bambini nel 2004, quando durante il Palio del Cerro, che si tiene ogni anno a Cerreto Guidi (FI) e dove l’Ass. Palio del Duca partecipa come gruppo arbitri, ebbe occasione di vedere che anche i bambini partecipavano indossando costumi dell’epoca della Famiglia dei Medici, da qui l’idea di coinvolgere i bambini e le famiglie acquavivane in modo da avere un ricambio generazionale nel Palio del Duca realizzando appositamente per l’occasione oltre 300 costumi; la manifestazione è poi cresciuta negli anni grazie anche alla partecipazione dei bambini della scuola di Monsampolo che quest’anno hanno aderito al 100% con due classi IV e V, 78 in totale, mentre i bambini della scuola di Acquaviva hanno aderito in 160. Proprio come dice il sottotitolo della manifestazione, “Vivere la Storia da protagonisti”, i bambini vivranno in prima persona la rievocazione di Sponsalia vestendo i panni dei protagonisti della storia; il corteo dei Brunforte sarà rappresentato dalla scuola di Monsampolo del Tronto: Xheleshi Gabriel vestirà i panni di Rainaldo dei Brunforte, Marinelli Paride invece quelli del Duca Bonconte dei Brunforte, di Girolamo Alessandra sarà la Duchessa Maria dei Brunforte e Postacchini Alessandro il Notaio dei Brunforte mentre il corteo degli Acquaviva sarà rappresentato dalla scuola di Acquaviva Picena: Camaioni Sofia vestirà i panni di Forasteria degli Acquaviva, Moroni Alessandro invece quelli del Duca Rinaldo degli Acquaviva, Amato Martina sarà la Duchessa Elena degli Acquaviva e Rossi Riccardo il Notaio degli Acquaviva. La gara consisterà in una serie di giochi storici come il tiro alla fune, la corsa con i sacchi, il tiro alle palle, la corsa con le pajarole con l’aggiunta quest’anno di due giochi storici il tiro degli anelli e lo schiaccianoci. Per festeggiare il decimo anno l’Ass. Palio del Duca ha indetto un concorso riservato alla classe prima media della Scuola Secondaria di Acquaviva Picena e Monsampolo del Tronto dal titolo “Le Rievocazioni Storiche quale strumento per la ricerca e la riaffermazione delle nostre radici ed identità culturali”, la classe che risulterà vincitrice verrà premiata sabato 25 con un computer portatile.

Presente alla serata anche lo staff del Consorzio Elabora, una Cooperativa Consortile nata nel 2012, alla quale hanno aderito 21 soggetti tra  associazioni e  imprese operanti nella cultura, tra cui il Palio del Duca Sponsalia; questo consorzio si propone di affidare alla cultura la responsabilità sociale di promuovere nuova imprenditorialità e di sostenere la crescita economica e sociale della comunità locale, in altre parole di utilizzare la cultura come mezzo per dare impulso alla ripresa economica, in questi momenti bui che la nostra società sta vivendo. Il progetto Giovani di Sesto Senso finanziato dalla Regione Marche riservato ai giovani in età dai 18 ai 25 anni racchiude circa 50 azioni e grazie a queste azioni presentate dal Consorzio Elabora che tre giovani grossisti avranno la possibilità di lavorare per un anno, come ha dichiarato la Presidente del Consorzio, Patrizia Di Luigi che ha invitato i presenti a visitare la pagina facebook  https://www.facebook.com/ConsorzioElabora per informarsi sui progetti sostenuti dal Consorzio come workshop di fotografia artistica, di cortometraggio d’animazione, di scrittura creativa, scrittura web e blogging ed altro che si terranno nella nostra privincia. In particolare per Acquaviva ci sono diversi progetti a partire dal concorso “La più bella del reame” organizzato in collaborazione con l’Associazione Palio del Duca e il patrocinio di diversi Comuni della provincia, e nato per valorizzare il circuito delle manifestazioni e rievocazioni storiche italiane assieme alla sartoria dell’abito storico e promuovere giovani talenti emergenti nel settore sartoriale e dell’artigianato. Professionisti del settore sartoria e rievocazioni storiche potranno presentare un proprio abito storico in una delle quattro categorie previste dal bando del concorso e suddivise per periodo storico: dal 1000 al 1300, dal 1301 al 1450, dal 1451 al 1700 e dal 1701 al 1900.  L’iscrizione al concorso scade il 10 luglio 2013 e tutte le informazioni potranno essere trovate sul sito http://giovanidisestosenso.it/ e sulla relativa pagina di facebook. Anche il Palio del Duca parteciperà con una propria creazione, il costume di Forasteria, tratto da un dipinto di Dante Gabriel Rossetti del 1853  “Anniversario della morte di Beatrice” ambientato nel medioevo intorno al 1250 quindi in perfetto stile “sponsalia”; il bozzetto del costume che indosserà Forasteria è stato disegnato da Paolo Lazzarotti di Ascoli; l’evento clou del concorso si terrà il 9 agosto  con la cerimonia di premiazione dell’omonimo concorso a cura di Nello Gaetani e Anna Marini costumista di Ascoli.

Acquaviva sarà protagonista di iniziative dedicate all’artigianato e al recupero degli antichi mestieri a partire da L’Abito più Bello del Reame, un corso di sartoria del costume storico, tenuto dalla costumista Anna Marini di Ascoli, che si terrà presso il Palazzo Municipale di Acquaviva Picena dal 3 al 21 Giugno dalle 19 alle 23 e il Laboratorio di Intreccio della Paglia curato dalla CNA Picena dal 23 al 25 settembre presso la Fortezza Medioevale, Luoghi DiVini  un percorso dedicato al bere consapevole il 21 giugno alle ore 21 presso la Sala del Palio a conclusione del corso l’Abito più Bello del Reame. Il Palio del Duca ricorda inoltre che il Mercatino del Mercoledì si volgerà come sempre nei mesi di luglio e agosto e sarà riservato all’artigianato, ai prodotti tipici e all’hobbistica; si invitano gli espositori che volessero aderire a richiedere la domanda di partecipazione alla mail sponsalia@paliodelduca.com e usufruire degli sconti previsti dal regolamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *