Si è riunito il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, nel mirino Movida e Criminalità

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO–  Discusse in mattinana nella sede della polizia municipale le importanti attività messe in atto quali: l’educazione stradale, il controllo contro l’inquinamento acustico e la videosorveglianza, per la quale sembrerebbero esserci già degli accordi. Si è parlato inoltre di furti, rapine, estorsioni, usura, truffe e frodi informatiche, danneggiamenti e prostituzione che nel complesso sono notevolmente diminuite. Ma non manca l’attenzione alle criticità della Riviera, che viene confermata zona da monitorare a più riprese e da affrontare ancora prima dell’estate.

In questo periodo dell’anno San Benedetto diventa una priorità, considerando anche l’aumento della popolazione nel periodo estivo. Le difficoltà sono sempre le stesse, infatti, da via Mentana l’attenzione si dovrà obbligatoriamente spostare su tutto il litorale perché la movida e le serate si svolgeranno in tutta la città. Previsti per questo diversi orari e controlli in sinergia; polizia, municipale, carabinieri, finanza e forestale agiranno sul territorio provinciale, mettendo sotto torchio le zone calde.

Per potenziare il controllo e la sicurezza, in arrivo l’assunzione di 12 nuovi vigili urbani e aiuti dal Ministero che invierà nuclei di rinforzo per i periodi di particolare necessità. Infatti saranno aumentati i controlli sulle serate nei locali, sui cibi proposti,  sugli accessori contraffatti e sullo spaccio di stupefacenti. Per concludere, il controllo verrà rafforzato sarà volto allo scoraggiamento di spaccio e criminalità organizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *