Diabolikamente Acquaviva

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

ACQUAVIVA PICENA – Torna alla carica l’associazione Sviluppo PICENO, questa volta con una iniziativa che permetterà al pubblico di tuffarsi completamente nel mondo dei fumetti.
L’evento nasce da una provocazione: un biglietto in cui il famoso Diabolik annuncia di voler svaligiare la preziosa ed amatissima chiesa di San Rocco ad Acquaviva Picena.
L’imprendibile ladro dei fumetti, questa volta alza l’asticella del rischio, dando un preciso appuntamento: domenica 19 maggio alle ore 17:00 proprio nell’incantevole chiesa acquavivana.

All’interno di questo originale evento, patrocinato dall’Amministrazione Comunale di Acquaviva Picena e sostenuto dalla Pro Loco,  alle ore 17:00, si potrà assistere all’apertura di un’esposizione monografica dedicata ad Angelo Maria Ricci – celeberrimo disegnatore di Diabolik, che omaggerà questa iniziativa attraverso la sua prestigiosa presenza. Non mancherà un’intervista esclusiva, a questa autorevole firma del panorama fumettistico nazionale e non solo, dal titolo “Io e Diabolik”(Diabolik © Astorina Srl). Nel fitto programma dell’appuntamento, si potrà poi assistere ad una tavola rotonda realizzata grazie alla collaborazione di Sviluppo PICENO con l’associazione Dimensione Fumetto di Ascoli Piceno, sul tema “Manga e non solo”.

L’incalzante serata condurrà poi il pubblico nella Sala del Palio dove alle ore 19:00 ci sarà l’apertura di un’ulteriore esposizione divisa in due sezioni: “La canzone italiana nei fumetti” con le illustri firme del panorama italiano e “Scroll Bound” fumetto della giovane e talentuosa artista nostrana Claudia Cocci.  Le mostre rimarranno a disposizione del pubblico fino a domenica 2 giugno (infoline: 0735 764005).

Iniziative, come Acquaviva Diabolika – affermano gli organizzatori – possono nascere anche da esperimenti di pubblicità non convenzionale, proponendo la valorizzazione di locations storico-artistiche come l’affascinante chiesa di San Rocco o la fastosa Sala del Palio ad Acquaviva Picena, catturando l’attenzione del pubblico attraverso interessanti suggestioni.

Ad arricchire ulteriormente il menù della serata le live performances musicali del gruppo Le Ali che proporranno, dal loro ricco repertorio, i virtuosismi dello standard Jazz che andranno a fondersi nel Pop e, successivamente, si passerà alle atmosfere della canzone d’autore, direttamente dalla voce e chitarra acustica di Alessio Stracci.

Alle ore 19:30 “Acquaviva Diabolika” si concluderà con uno sfizioso aperitivo offerto a tutti i partecipanti e realizzato esclusivamente con le produzioni a chilometro 0, le migliori eccellenze provenienti della terra dell’imponente Fortezza Medievale.

 

L’associazione Sviluppo Piceno, che ha collaborato alla realizzazione di questo splendido evento, nasce il 10 giugno 2011 ad Acquaviva con l’intento di raccogliere i giovani piceni per superare i campanilismi e le divisioni tra i territori della provincia al fine di collaborare insieme per la promozione del territorio Piceno e dare quel qualcosa in più ad una terra che è in grande difficoltà; è per questo motivo che l’associazione, riconosciuta tra le 19 Associazioni giovanili della Regione Marche, non è riconducibile ad un unico Comune e il direttivo è formato da tre ragazzi e tre ragazze che provengono da differenti paesi della provincia portando ognuno le esperienze del proprio territorio, esperienze intese come una ricchezza da condividere per unire, proponendo un nuovo modo di fare associazione che non vuole dipendere dall’avere una tessera o meno ma vuole essere un’occasione di incontro, di condivisione di idee, progetti e molto di più come traspare dalle parole del presidente Walter Straccia:- “Nel difficile momento storico e di palpabile disagio sociale che stiamo vivendo, le associazioni, che da  sempre rappresentano la colonna vertebrale delle nostre città, sono chiamate a fare uno scatto nella prospettiva di realizzare nuovi servizi, idee e  progetti condivisi. Quanto detto non è rimandabile, anzi è determinante  affinché si possano creare, ora, occasioni di crescita per la popolazione  ed opportunità che possano costituire quel tessuto connettivo unico ed indispensabile per una società più coesa, volta verso una maggiore attitudine solidaristica e rispetto reciproco. Tutto questo non può prescindere da un arricchimento culturale oltre che umano, che le associazioni possono e devono contribuire a fornire”.

Diverse sono state le iniziative intraprese: “Happy Culture” 1 e 2, happening di giornalismo che ha reso fruibile a tutti la nobile arte del fare informazione; “Sangue e cemento” serata dedicata al terremoto de L’Aquila; “Associamoci” il 1°forum delle associazioni culturali del Piceno; il 1° Corso itinerante di giornalismo partecipativo e di tecniche di comunicazione”; “FISH & FRUIT” l’estate va presa a morsi, cena per promuovere il concetto di filiera corta e di prodotti a KM 0 tra le giovani generazioni ed infine Il Piceno in un istante concorso fotografico diviso in due sezioni: Piceno selvaggio che aveva come soggetto le bellezze naturali del territorio piceno e Antica pietra del Piceno che aveva come soggetto i beni architettonici.

Oltre Acquaviva Diabolika, Sviluppo Piceno ha in cantiere altre due manifestazioni che si svolgeranno ad Acquaviva: il 6 luglio avrà luogo “Si è ciò che si mangia?” Distanza 0, terra, cibo, virtù, organizzato in collaborazione con Slow Food al quale saranno presenti l’Associazione Produttori Olivicoli Marche, APROL, e l’Agenzia Servizi Settore Agroalimentare delle Marche, ASSAM, dove si potrà entrare nel mondo delle attività produttive e della scienza e ci sarà la possibilità di partecipare alle degustazioni guidate di olio; mentre nei weekend del 13/14 e del 20/21 luglio ci sarà un “Corso di videomaker” aperto a tutti per imparare ad utilizzare i supporti digitali professionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *