Multiservizi, nominato il nuovo consiglio d’amministrazione

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO– Nella giornata di ieri, mercoledì 9 maggio, si sono tenute le assemblee ordinarie dell’Azienda Multiservizi spa e del Centro Agroalimentare. Per quanto riguarda la Multiservizi oltre agli adempimenti statutari, si è proceduto, ai sensi di quanto previsto dal regolamento per la nomina di dipendenti comunali nei Consigli di amministrazione delle società partecipate dall’Ente, approvato dal Consiglio comunale in attuazione di quanto stabilito dal D.L. 95/2012 convertito il legge 135/2012, ad individuare i componenti del consiglio d’amministrazione.

Il nuovo consiglio è composto da tre membri scelti tra i dipendenti del Comune di San Benedetto in possesso della qualifica di Dirigente o di Responsabile di Servizio titolare di posizione organizzativa: il dott. Roberto De Berardinis (presidente e amministratore delegato),la dott.ssa Maria Teresa Massi e il dott. Elvano Pulcini.

I dipendenti percepiranno un compenso che, per legge, sarà interamente riversato nel Bilancio Comunale. Tale compenso simbolico sarà pari ad 1 euro e verrà destinato al finanziamento del salario accessorio.

Al nuovo consiglio d’amministrazione dell’Ams invece è stato dato indirizzo di esternalizzare i servizi di manutenzione e segnaletica salvaguardando le unità lavorative già impiegate e proseguendo sulla strada già intrapresa nella privatizzazione della pubblica illuminazione e nel servizio del forno crematorio.

Nel corso dell’assemblea i soci hanno ringraziato i membri del vecchio consiglio composto da Paolo Turano (presidente), Andrea Manfroni e Cristina Mazza per l’impegno, il lavoro e la professionalità impiegata nella loro funzione.

In concomitanza è stato rinnovato anche il collegio sindacale dell’Ams che ora è composto da Roberto Induti (presidente), Loretino Luzi e Maurizio Marucci. L’assemblea ha anche stabilito che i membri del collegio percepiranno la retribuzione minima prevista per detta funzione.

Per quanto riguarda l’assemblea del Centro Agroalimentare invece, si è proceduto all’approvazione del bilancio e si è discusso delle operazioni in corso per la vendita immobiliare. Il consiglio d’amministrazione ha rassicurato i soci relativamente al fatto che nel corso della prossima assemblea ordinaria si potrà procedere alla vendita di diversi immobili e, successivamente, alla decisione in quale misura le entrate andranno ad abbassare il debito e come verranno ridistribuite ai soci.

“Questa operazione – dichiara il Sindaco Gaspari – sarà importante anche ai fini dell’alleggerimento del vincolo del patto di stabilità interno del Comune di San Benedetto”.

I soci dell’Agroalimentare, pur riconoscendo il grande lavoro che l’attuale cda sta portando avanti, hanno imposto il taglio delle indennità pari al 10%.

“Con questa spending review – prosegue Gaspari – complessivamente si otterrà un risparmio per le casse delle due partecipate, Multiservizie Agroalimentare, di circa 50 mila euro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *