Colonnella, microcredito agevolato per le nuove imprese

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

COLONNELLA – Il Comune di Colonnella ha stipulato un accordo con un Istituto bancario per finanziamenti di microcredito volti ad incentivare l’avvio di nuove imprese sul territorio.

I requisiti richiesti, per l’erogazione di un finanziamento bancario agevolato a coloro che aprono nuove partite Iva, sono un’età compresa tra i 18 e i 50 anni e la residenza nel Comune di Colonnella. Il credito concesso ai beneficiari ammessi al prestito non potrà superare l’importo complessivo di 50.000 euro.

Il finanziamento sarà erogato, a seguito di un avviso pubblico, ai richiedenti che presenteranno un piano di fattibilità contenente il progetto imprenditoriale inerente nuove attività nei settori dei servizi, commercio, artigianato, professioni.

Il Comune di Colonnella e l’Istituto di credito valuteranno la fattibilità e la concretezza della proposta, nonché l’affidabilità del soggetto proponente. L’erogazione del finanziamento da parte dell’istituto di credito darà titolo al richiedente di ricevere da parte del Comune una somma “una tantum” quale contributo agli interessi passivi previsti.

Prima della pubblicazione dell’avviso pubblico definitivo, il Comune, d’accordo con la banca, sta raccogliendo eventuali manifestazioni di interesse. La domanda, redatta in carta semplice utilizzando la modulistica disponibile presso l’ufficio Protocollo, dovrà pervenire al Comune di Colonnella (ufficio Protocollo) entro e non oltre il 20 maggio 2013.

Nell’ambito dello stesso accordo stipulato tra il Comune e l’Istituto di credito, saranno erogati anche finanziamenti a tutti i soggetti che intendono eseguiranno lavori di restauro e sistemazione delle facciate esterne e dei tetti di copertura sui fabbricati del centro storico di Colonnella. Il finanziamento tende ad incentivare coloro che, attraverso i lavori, eseguiranno un miglioramento architettonico e funzionale degli edifici. Anche in questo caso il Comune e la banca valuteranno la fattibilità dei progetti presentati, secondo le varie competenze, per l’erogazione del finanziamento a cui si affiancherà una somma “una tantum” da parte del Comune quale contributo agli interessi passivi previsti.

Le domande di manifestazione di interesse dovranno pervenire in Comune entro il 10 giugno.

Per informazioni e chiarimenti è possibile rivolgersi il mercoledì e il venerdì dalle 10 alle 13 all’Ufficio Affari Generali del Comune (0861 743420)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *