Sant’Egidio, “I sonetti di Mons. Micioni”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA –La parrocchia di Sant’Egidio Abate è lieta di presentare il libro I sonetti di Mons. Ruggero Micioni, realizzato dalla parrocchia S. Cuore di Sant’Egidio alla Vibrata. L’opera, in uscita venerdì 3 maggio, la cui prefazione sarà a cura dal Vescovo Mons. Gervasio Gestori, raccoglie le poesie del compianto ed amato Don Ruggero, un volume di sonetti editi dal buon pastore e dall’amico Don Pietro di Luigi, vicario della parrocchia di Sant’Egidio. Il progetto rimasto incompiuto sino ad oggi risale agli anni ’90.

“A quindici anni dalla morte di Don Ruggero (5 Maggio 1998) – ha dichiarato il parroco Don Tommaso Capriotti – ho pensato di pubblicare queste poesie per mantenere viva la memoria di questo prete e anche per racimolare qualche soldino per la ristrutturazione della Chiesa del S. Cuore (spese 500.000 € circa). Inoltre, le salme di Don Ruggero e del Vescovo Mons. Edoardo Pecoraio sono state traslate il 16 Aprile 2013 dal cimitero di Sant’Egidio alla Vibrata alla Chiesa S. Cuore, dove già riposano Don Filippo Giovannozzi e Don Peppino De Simplicis. Credo, che riassaporare lo humor, le gioie, i dolori nel leggere questi sonetti di Don Ruggero, ci aiutano a rivivere momenti felici e drammatici vissuti nelle nostre famiglie, nella parrocchia e nell’intero paese. Diremo, come Don Ruggero se la prendeva ‘con poesia’ la vita, la storia, il tempo vissuto insieme con la fede, con l’amore, nella convivialità, nell’accettazione della dura realtà di ogni giorno.”

Di seguito riportiamo in anteprima alcuni passaggi del volume nelle parole del Vescovo Mons. Gestori: “[…] Solo poche volte mi sono incontrato con Mons. Ruggero Micioni, ma anche in questi rari colloqui ho immediatamente colto in lui il sorriso per la vita e ho intuito l’amore per il futuro. Questa raccolta di scritti poetici possa rinfrescare una grata memoria di lui in quanti l’hanno conosciuto e riesca a donare una visione più limpida del mondo a quanti sono tentati dalla sfiducia. […]”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *